Intervista a Simone Deregibus dell’azienda Macario

Intervista a Simone Deregibus dell’azienda Macario

3/5

A Casale Monferrato, in Piemonte, l’azienda Macario realizza dissetanti bibite frizzanti racchiuse in un packaging moderno e di tendenza. Scopriamo la sua storia!

Oggi ci troviamo a Serralunga di Crea, nel cuore del Piemonte, in compagnia di Simone Deregibus, titolare dell’azienda Macario: è qui, nel quartier generale del gruppo Holdim, che si sviluppa l’attività legata alle bevande analcoliche dal design vintage, di cui ci racconterà meglio Simone.

1 – Buongiorno Simone. Qual è la storia dellazienda Macario e come sei diventato un imprenditore in questo settore?

Nel 2015 il gruppo Holdim (a cui fanno riferimento marchi noti nell’industria automotive come Dimsport e Ecomotive Solutions) ha deciso di intraprendere una nuova avventura in campo inedito come il beverage. La scelta è ricaduta su un marchio del nostro territorio (Macario era già precedentemente radicata nel Monferrato) che si era già distinto per la sua originalità.

macario-01

2 – Quale legame esiste tra i vostri prodotti e il territorio dal quale provengono le materie prime scelte per la realizzazione delle bevande?

Le nostre bibite sono prodotte con metodi e attrezzature all’avanguardia, nel pieno rispetto della sicurezza alimentare: questo impegno si coniuga con l’utilizzo di materie prime esclusivamente italiane.

macario-02

3 – Ci racconti meglio in che cosa consiste la filosofia produttiva della vostra azienda? Come nascono esattamente le bibite analcoliche di Macario?

La nostra mission è dissetare con stile, attraverso bibite dai sapori semplici e immediati, senza tradire la storia che abbiamo ereditato e che vogliamo a nostra volta tramandare.

A casa Macario, nei pomeriggi d’estate, nonna Vittoria si inventava bibite rinfrescanti per grandi e piccini. Gli ingredienti erano semplici, i sapori indimenticabili: chi le assaggiava ne era entusiasta. La famiglia decise allora di intraprendere una piccola produzione artigianale, così da permettere anche ad altri di goderne il gusto genuino. Per alcuni anni l’impresa continuò a prosperare incontrando il favore del pubblico; poi il fondatore, anziano, cessò l’attività. Il racconto di quell’avventura così speciale, insieme al ricordo della nonna e delle sue ricette, ha spinto uno dei nipoti a far rinascere il progetto, conservando lo spirito di quei tempi. Fino all’approdo al nostro gruppo che gestisce oggi l’attività.

macario-03

4 – Ci spieghi come ha preso forma l’idea di un packaging per le bottiglie ispirato alle pin-up?

Le sei pin-up Macario strizzano l’occhio a un immaginario collettivo ben preciso: noi la definiamo ‘una cartolina da un passato che non ingiallisce mai’. Essere retrò per Macario significa anche riproporre la classicità di gusti evergreen, freschi e sinceri. Un sorso chic per tutte le tasche: i sei retrò drink Macario trasformano la tua voglia di ‘bere alternativo’, dandogli un tocco esclusivo.

macario-04

Commenti
Articoli correlati