Riso in Fiore: il riso a residuo zero

Riso in Fiore: il riso a residuo zero
Riso in Fiore è un'azienda della Bassa Vercellese dedita alla coltivazione e al commercio del riso Gloria, un riso particolare la cui lavorazione unisce artigianalità e tecnologie avanzate.

L’azienda

Riso in Fiore si trova nel cuore della Bassa Vercellese ed è operativa nel campo della risocoltura da ben tre generazioni. L’azienda agricola, di proprietà di Paola Fiore, è dedita alla coltivazione e alla produzione del riso; lei e il marito hanno deciso di produrre il riso fino Gloria, una varietà “aurea” che subisce solo un processo di sbiancatura in modo da mantenerne invariati il profumo e il sapore. Riso in Fiore tiene fede allo stampo artigianale della lavorazione a pietra che, unita alle tecnologie più avanzate, permette di ottenere un chicco di qualità superiore.

La filosofia aziendale e il territorio

L’impegno dell’azienda mira a un prodotto genuino e di qualità, promuovendo un tipo di agricoltura sostenibile e conservativa, e ponendo l’accento sull’utilizzo dell’ energia rinnovabile e sull’essicazione di tipo dolce. L’azienda produce un riso a residuo zero che non presenta nessuna traccia di prodotti fitosanitari, e il chicco conserva intatte le sue caratteristiche organolettiche, garantendo la purezza del prodotto.  Il territorio dove è sita l’azienda agricola è una zona dove si concentra gran parte della coltivazione risicola italiana, dove il clima è temperato contintentale, e le precipitazioni annue sono piuttosto abbondanti.

I prodotti di Riso in Fiore

Il riso Gloria è molto versatile tra i fornelli ed è l’ideale per cucinare una grande varietà di piatti, da quelli più tradizionali a quelli più insoliti; inoltre, è un’ottima alternativa alla pasta, sia in estate sia in inverno. Si possono preparare tantissime ricette, dando libero sfogo alla fantasia, sbizzarendosi sia con il salato sia con il dolce: timballi, risotti, minestre ma anche crostate, ciambelle, plume cake e frollini.

torta-di-riso

[Photo credits ©lacucinaitaliana.it]

 

Commenti
Articoli correlati