La nuova frontiera della ristorazione: lo chef salutista

La nuova frontiera della ristorazione: lo chef salutista
Nasce il primo percorso di studi per diventare chef salutista.

Di Camilla Rocca & Monica Viani

Il numero di persone che si avvicina alla filosofia vegetariana e vegana in Italia è in costante crescita ed è una realtà che si è ormai affermata tanto nel nostro Paese quanto nel resto del mondo. Le ragioni per cui si cerca sempre più una dieta naturale sono molteplici: dalla ricerca del benessere psicofisico alle motivazioni etiche.

Oggi più che mai la figura dello chef deve capire le necessità dei clienti, sviluppare capacità specifiche e far fronte alle richieste attuali.

campus-etolie.academy-03

Rossano Boscolo, Rettore e fondatore dell’omonima scuola dichiara:

“Mangiare sano non è una tendenza ma un’esigenza che va considerata con assoluta serietà e professionalità, penso agli intolleranti, ai diabetici ma anche ai vegetariani, ai vegani e ai celiaci. Lo chef non può improvvisare ma deve avere le giuste conoscenze e competenze”.

Il Campus Etoile Academy, scuola di eccellenza nel settore dell’istruzione gastronomica, ha messo a punto in Italia il primo corso professionale di Cucina Salutista e Vegetariana. Così il 10 aprile 2017 prenderà il via il primo corso (in fase di accreditamento), a numero chiuso, per diventare Chef Salutista specializzato in Cucina Salutista e Vegetariana della durata di otto mesi, per un totale di 960 ore di formazione ripartite in 480 ore di lezioni pratiche e teoriche presso il Campus e 480 ore di stage in aziende e strutture convenzionate con la scuola.

campus-etolie.academy-02

Al superamento dell’esame finale che consta di una prova teorica e una simulazione pratica, sarà rilasciata la qualifica professionale di Chef Salutista riconosciuta ai sensi della Legge n. 845/78 valida a livello europeo nonché i certificati Haccp, Sicurezza sul lavoro e Primo soccorso.

Rivolto sia a chi ha frequentato l’istituto alberghiero, sia a chi è alle prime armi ma anche a tutti coloro che sono interessati a intraprendere un percorso professionale, il corso di natura prevalentemente pratica, si compone di diciotto moduli. L’excursus didattico è stato progettato per far acquisire le competenze necessarie al fine di realizzare menù e ricette adatti agli intolleranti, agli allergici e ai celiaci, saper utilizzare tecniche e metodologie innovative che rispettino la salute del consumatore.

campus-etolie.academy-01

Il programma per diventare Chef salutista

Le lezioni partono dalle nozioni sulla cucina e sul mestiere del cuoco per passare poi a sviscerare le caratteristiche delle materie prime, lo studio della celiachia, dell’intolleranza, del diabete e ancora del veganesimo e del vegetarianesimo, senza tralasciare le basi della cucina e della pasticceria tradizionale salutistica. Ogni studente avrà a disposizione una postazione di lavoro accessoriata con le più moderne tecnologie e un kit personale di attrezzi. Inoltre, potrà contare sulla presenza di due assistenti che lo seguiranno costantemente nel percorso di studi. Al termine dell’iter formativo gli alunni avranno acquisito una formazione altamente specializzata da poter sfruttare a pieno titolo nel mondo del lavoro all’interno di imprese ristorative.

“Dobbiamo trasformare la passione dei ragazzi in una formazione qualificata – afferma Rossano Boscolo – la cucina è un mestiere duro che richiede sacrifici e non dà spazio a false illusioni. Noi formiamo le nuove leve di domani, i migliori chef e pasticceri d’Italia da oltre trent’anni”.

Per prenotazioni e informazioni scrivere a: [email protected]

Di Camilla Rocca & Monica Viani

Lorenzo Vinci

Commenti
Articoli correlati
Leave a reply