L’anello di monaco: da Mantova il dolce morbido con il buco

L’anello di monaco: da Mantova il dolce morbido con il buco
Un dolce mantovano antico e speciale dalla lunga storia.

[vc_row css=”.vc_custom_1447258381165{padding-top: 10px !important;padding-right: 10px !important;padding-bottom: 10px !important;padding-left: 10px !important;background-color: #ee7103 !important;}”][vc_column width=”1/3″][vc_column_text el_class=”ricetta”] Porzioni: 1 dolce di medie dimensioni[/vc_column_text][/vc_column][vc_column width=”1/3″][vc_column_text el_class=”ricetta”] Difficoltà: Facile[/vc_column_text][/vc_column][vc_column width=”1/3″][vc_column_text el_class=”ricetta”] Totale: 2 ore circa[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row css=”.vc_custom_1447258267998{padding-top: 10px !important;padding-right: 10px !important;padding-bottom: 10px !important;padding-left: 10px !important;background-color: #f2f2f2 !important;}”][vc_column width=”1/2″][vc_column_text]

INGREDIENTI:

  • 500 gr. di farina
  • 150 gr. di burro
  • 75 gr. di lievito di birra
  • 4 uova
  • 50 gr. di zucchero
  • una tazza di latte tiepido
  • scorza di limone
  • 100 gr. di mandorle sgusciate
  • 100 gr. di nocciole sgusciate
  • 100 gr. di marmellata
  • 100 gr. di zucchero

[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column][vc_column_text]

La ricetta dell’anello di monaco: la preparazione

1- Sciogliere in una ciotolina il lievito di birra con un cucchiaio di zucchero, uno di farina e il latte tiepido.
2- Mescolare e lasciare lievitare la miscela nella ciotola ricoperta da un panno umido a temperatura ambiente.
3- Bollire dieci cucchiai d’acqua con lo zucchero.
4- Mescolate il composto con le nocciole, le mandorle tritate.
5- Montare le chiare d’uovo e aggiungerle all’impasto raffreddato.
6- Riprendere la pasta lievitata precedentemente e unire la farina, lo zucchero, la scorza di limone, il burro, due tuorli, due uova intere e un pizzico di sale e amalgamare tutto.
7- Lasciare riposare e lievitare per la seconda volta.
8- Passata un’ora circa infarinare la pasta, creare un panetto rettangolare e spalmare con la farcitura.
9- Arrotondare il panetto e metterlo in una teglia imburrata o nello stampo apposito per la forma a ciambella.
10- Cuocere in forno a 200-220° C per 40 minuti.
11- A cottura ultimata spalmare una glassa fatta con due etti di zucchero a velo in poca acqua addensata per pochi minuti sul fuoco.

 

Anello di monaco: il territorio e le caratteristiche

Simile al panettone, l’anello di Monaco è il dolce mantovano mangiato nel periodo di Natale e nelle Festività per eccellenza. Questa prelibata specialità è una ciambella composta da farina, burro, uova, zucchero e lievitata al punto tale da renderla sofficissima di un‘altezza di 20-30 cm circa, colma di noci e uvetta. In altre versioni è ripiena di nocciole, marmellata, mandorle, liquore o cioccolato. Il tutto ricoperto da una deliziosa glassa di zucchero. Questa delizia, riconosciuta prodotto agroalimentare tradizionale (P.A.T), viene realizzata unicamente dagli artigiani e pasticceri di Mantova e provincia, i quali sono gli unici che la vendono in tutta Italia.

anello-monaco-04

Le origini dell’anello di monaco

L’anello di monaco trae la sua origine alla fine del Settecento, quando molteplici pasticceri e fornai, provenienti dal Cantone svizzero dei Grigioni, si trasferirono a Mantova. Fu proprio uno di loro, Adolf Putcher a creare per la prima volta questo dolce , ispirato da un’altra golosità austro-tedesca: il Kugelhupf (stessa forma e stesso tipo di impasto, ma senza ripieno e senza glassatura).

Anche il suo nome deriverebbe quindi dalla città tedesca di Monaco.

C’è anche una leggenda che racconta che questo dolce sia stato realizzato dalla fantasia di un monaco dell’Abbazia di San Benedetto in Polirone. Egli avrebbe rielaborato la classica ricetta della ciambella casereccia ed è anche per questo che a volte viene nominato anello “del monaco”.

anello-monaco-02

[Photo Credits: ©la panificatrice folle; ©donna10; ©il mondo dei dolci]

Lorenzo Vinci

[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

Commenti
Articoli correlati