Il brodo vegetale granulare fatto in casa

Il brodo vegetale granulare fatto in casa
Scopriamo la ricetta di un brodo vegetale granulare fatto in casa, pronto all'uso, senza conservanti né glutammato.

[vc_row css=”.vc_custom_1447258381165{padding-top: 10px !important;padding-right: 10px !important;padding-bottom: 10px !important;padding-left: 10px !important;background-color: #ee7103 !important;}”][vc_column width=”1/3″][vc_column_text el_class=”ricetta”] Porzioni: (dipende dalla grammatura delle verdure scelte)[/vc_column_text][/vc_column][vc_column width=”1/3″][vc_column_text el_class=”ricetta”] Difficoltà: Facile[/vc_column_text][/vc_column][vc_column width=”1/3″][vc_column_text el_class=”ricetta”] Totale: 2 ore crca[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row css=”.vc_custom_1447258267998{padding-top: 10px !important;padding-right: 10px !important;padding-bottom: 10px !important;padding-left: 10px !important;background-color: #f2f2f2 !important;}”][vc_column width=”1/2″][vc_column_text]

INGREDIENTI:

  • 2 patate
  • 4 carote
  • 4 gambe di sedano
  • 1 cipolla bianca piuttosto grossa
  • 1 manciata di prezzemolo
  • 300gr. di sale grosso (il quantitativo di sale è variabile, deve essere 1/3 del peso totale delle verdure; le mie complessivamente pesavano 900 grammi, pertanto il quantitativo di sale richiesto era di 300 grammi)

 

[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column][vc_column_text]di Monica Cazzaniga

È risaputo che la frenesia della vita quotidiana non sempre ci permette di realizzare al meglio alcuni piatti ed alcune preparazioni ritenute basilari per la buona riuscita di alcune ricette. Uno di questi è sicuramente il brodo per il quale spesso ci si affida a preparati e dadi industriali, purtroppo eccessivamente carichi di ingredienti poco salutari tra cui spiccano olio di palma, glutammato e conservanti vari, su cui però non mi soffermo in quanto si dovrebbe aprire un dibattito a parte.

Ma quindi, se abbiamo poco tempo ed abbiamo bisogno del brodo per preparare un risotto o una pastina, come possiamo fare?

Semplice, basta realizzare un brodo vegetale granulare fatto in casa, che sostituisca quello industriale, e poi conservarlo in barattoli di vetro ed utilizzarlo all’occorrenza. Si conserva molto bene e, per prepararlo, ci vuole davvero poco tempo, oltre che un grado di difficoltà minimo. Potrete scegliere di mettere le verdure che preferite o che avete disponibili in frigorifero, aggiungere sale grosso pari ad 1/3 del peso delle verdure, cuocere il tutto, essiccare in forno ed infine frullare. In pochissime ore avrete abbastanza barattoli di brodo vegetale granulare utile per realizzare tantissimi piatti e che vi durerà anche 6 mesi se ben conservato.

Io per prepararlo ho scelto di utilizzare patate, carote, sedano, prezzemolo e cipolla bianca ma c’è anche chi aggiunge del pomodoro e delle zucchine (che io ho evitato in quando verdure che contengono molta acqua ed avrebbero allungato i tempi di preparazione), oppure spezie a piacere (che non ho messo in quanto preferisco metterle direttamente nel piatto che decido di cucinare).

brodo-granulare-vegetale-01

Come si prepara il brodo granulare vegetale: la ricetta

Preparazione

1- Come primo passo spelate, pulite e tagliate le verdure a pezzettoni, mettetele in una padella antiaderente a bordo alto ed unitevi il sale.

2- Fate cuocere a fuoco lento in modo che le verdure rilascino l’acqua in esse contenute (vi stupirete dopo qualche minuto di vedere tanta acqua sul fondo della pentola), quando l’avranno rilasciata alzate il fuoco fino a farla evaporare. Mi raccomando tenete d’occhio il tutto perché nello stesso modo in cui si sarà formata, nel giro di pochi minuti evaporerà pertanto se non spegnerete poi subito il fornello rischierete di bruciare le verdure stesse.

3- Non va aggiunta acqua. Quando l’acqua si sarà asciugata, le verdure avranno concluso la loro prima fase di cottura (il tempo di cottura dipende da quanta acqua rilasciano le verdure).

4- Preparate una teglia foderandola con carta da forno e su di essa distribuite le vostre verdure in modo uniforme per passarle così alla fase di asciugatura ed essiccazione.

5- Impostate il forno ventilato a 140°C e cuocete le verdure per circa 40 minuti, trascorso questo tempo con l’aiuto di una paletta, rivoltatele in modo che anche quelle sottostanti procedano alla fase di essiccazione, ed infornate nuovamente per altri 40 minuti.

6- Trascorso questo lasso di tempo estraete la teglia e verificate che le verdure siano ben dure e non morbide, se sono ancora tenere lasciatele in forno ancora per qualche minuto, se invece sono pronte lasciatele intiepidire dopodiché mettetele in un mixer e frullatele fino ad ottenere un composto granulato molto fine.

7- Trasferite il tutto nei barattoli di vetro, lasciandoli però aperti fino a quando non si sarà totalmente raffreddato (vi consiglio per sicurezza di lasciarli scoperti lontani da fonti di calore per 3 o 4 ore), dopodiché potrete chiudere i vostri barattoli e conservarli in un armadietto lontano da fonti di calore e ben sigillati.

brodo-granulare-vegetale-03

Nel momento in cui andrete a preparare del brodo vegetale, basterà portare l’acqua a bollore ed aggiungerne uno o due cucchiaini.

Otterrete un brodo davvero gustoso, genuino, in pochi minuti e soprattutto senza ingredienti poco salutari dispersi al suo interno.

Lorenzo Vinci
[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

Commenti
Articoli correlati