Carlo del Clat: in un territorio unico, l’eccellenza della produzione casearia

Carlo del Clat: in un territorio unico, l’eccellenza della produzione casearia

3/5

A Bagnolo Piemonte nasce un formaggio unico in un luogo naturale incontaminato intervallato da cascine a conduzione familiare.

Il Caseificio Montoso è un’azienda agricola a conduzione famigliare che dal 1928, a Bagnolo Piemonte, in provincia di Cuneo, produce secondo le tecniche tradizionali e la sapienza artigianale i formaggi tipici piemontesi, un eccellente burro e altri prodotti caseari. Sotto il prestigioso e rinomato marchio Carlo del Clat, straordinari formaggi locali e rappresentativi di questa regione come la Latteria del Montoso, la Rumella e la Toma del Bergè sono oggi il simbolo di una produzione casearia che spicca in questo settore per l’altissima qualità.

L’azienda

carlo-del-clat-05

Immerso nel verde paesaggio collinare di Bagnolo Piemonte, sullo sfondo delle Alpi, il Caseificio Montoso vanta una curiosa storia che risale ai primi anni del ‘900, quando Carlo Colomba iniziò a lavorare a mano il latte al l’interno del “finu”, la cascina in cui abitava: i primi panetti di burro e i primi formaggi ottenuti riscossero un tale successo tra coloro che poterono assaggiarli da indurre Carlo a trasformare una passione personale in un vero e proprio lavoro.

Il burro così ottenuto da latte di propria produzione o acquistato da altre famiglie iniziò ad essere venduto avvolto in una confezione di elegante carta pergamena, recante la scritta “Burro di prima qualità da tavola – Latteria Colomba Carlo – Bagnolo Piemonte”. Questo segnò l’inizio di un’ascesa incredibile per l‘azienda di Carlo Colomba, da subito apprezzata dai moltissimi clienti locali per la qualità eccelsa dei prodotti. Oggi, con il marchio Carlo del Clat, curioso nome scelto in quanto la famiglia Colomba era conosciuta appunto come “Clat”, si producono gli stessi formaggi di una volta, con lo stesso entusiasmo, passione e qualità di un tempo e il lavoro prezioso che contraddistingue anche i discendenti di Carlo.

carlo-del-clat-02

La filosofia produttiva e il territorio

La zona in cui opera il caseificio Montoso, ovvero il comune di Bagnolo Piemonte, si distingue per le particolari caratteristiche climatiche e del territorio che influiscono positivamente sui formaggi a marchio Carlo Del Clat: dalle vacche, quasi tutte di razza Piemontese che pascolano ai piedi delle Alpi e che vengono allevate nelle cascine sparse intorno a Bagnolo proviene il latte prodotto in quantità limitata e utilizzato per la produzione casearia. Lavorato a mano, il latte è il riflesso della natura incontaminata che circonda le mucche: acqua purissima, aria fresca di montagna, verdi pascoli profumati conferiscono ai formaggi quegli aromi di fieno e quelle note di frutta secca tostata che li rendono indimenticabili.

carlo-del-clat-04

La materia prima di eccellenza è fondamentale per ottenere formaggi di qualità superiore ma lo è anche la manodopera, ovvero gli step produttivi che nel caseificio Montoso vengono portati avanti attraverso operazioni manuali: la conoscenza delle caratteristiche a livello chimico e biologico del latte e l’esperienza nel settore caseario risultano infatti determinanti per la possibilità di condizionare la trasformazione del latte, inteso come una vera e propria materia vivente. Nascono così i formaggi Carlo del Clat, che raccontano ad ogni assaggio della vocazione del capostipite Carlo Colomba e della sua famiglia per i formaggi tradizionali piemontesi di qualità frutto della creatività artigianale.

carlo-del-clat-05

I prodotti della linea Carlo del Clat

Tra i formaggi prodotti da Carlo del Clat, si distinguono per la loro bontà ed eccellenza artigiana con cui sono prodotti la Latteria del Montoso e la Toma del Bergè. La prima è una toma, un formaggio a pasta morbida, tenera e dalla buona capacità di fusione che si presta ad essere impiegato in numerose ricette grazie al sapore leggermente acidulo, come ripieno di pasta fresca, in aggiunta alla polenta o leggermente scaldato su crostini di pane, magari in abbinamento a miele di acacia.

carlo-del-clat-latteria-01

La Toma del Bergè, invece, è un formaggio stagionato fiore all’occhiello della linea Carlo del Clat, caratterizzato da un classico odore di stalla e da un un’elevata persistenza dei sentori anche al palato: simbolo della cultura casearia portata avanti dall’azienda e tipica del territorio piemontese, in particolare della valle Infernotto, questa toma si produce durante tutte le stagioni ma in particolar modo d’inverno. Perfetta da gustare come fonduta o in abbinamento a mieli delicati e molto leggeri, come quello di Rododendro.

carlo-del-clat-toma-berge

Commenti
Articoli correlati