Carpaccio di gamberi con burrata al frutto della passione e riduzione di bagna cauda

Carpaccio di gamberi con burrata al frutto della passione e riduzione di bagna cauda
La freschezza del pesce abbinato al sapore intenso della bagna cauda per un gran piatto di alta cucina.

Porzioni: 6

Difficoltà: Media

Totale: 1 ora

Ingredienti

  • 5 o 6 code di gamberi medi a testa (ovviamente dipende dalla grandezza)
  • 200 g di burrata
  • 2 o 3 frutti della passione
  • olio e lime (o limone) quanto basta
  • riduzione di bagna cauda
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 acciuga sott’olio o sotto sale
  • 2 cucchiai d’olio EVO
  • 1 nocciolina di burro
  • 1 bicchiere di latte

Ingredienti per decorare

Alcuni germogli freschi o insalatina delicata

di Cristina Perrone

Procedimento

1° step: la riduzione di bagna cauda

1- Soffriggiamo a fuoco dolcissimo un’acciughina e uno spicchio d’aglio schiacciato con l’olio e il burro.

2- Quando l’aglio si è leggermente brunito, aggiungiamo il latte.

3- Facciamo ridurre sempre a fuoco dolce qualche minuto, poi frulliamo bene il tutto, copriamo con la pellicola trasparente e mettiamo in frigorifero.

(Chi non ama l’aglio può tranquillamente toglierlo evitando di frullarlo.)

2° step: la burrata al frutto della passione

1- Schiacciamo la burrata con una forchetta, in maniera grossolana, e mescoliamola col succo dei frutti della passione.

2- Ce ne vogliono almeno due ma assaggiamo per trovare il nostro equilibrio gustativo ideale.

3° step: il carpaccio di gamberi e serviamo

1- Tagliamo i gamberi a metà senza arrivare in fondo, li adagiamo semi aperti fra due fogli di carta forno, e col batticarne o un mattarello diamo colpetti molto leggeri per appiattirli e cerchiamo di dare una forma garbata ai bordi aiutandoci col dorso di un cucchiaio o un lecca pentole.

2- I dischi di carpaccio di gamberi si possono tranquillamente preparare in anticipo e lasciarli in frigorifero impilati uno sull’altro fra i fogli di carta forno.

3- Per impiattarli togliamo il foglio superiore, giriamo sul piatto il carpaccio e delicatamente togliamo il secondo foglio di carta forno.

4- Aggiungiamo qualche fiocchetto di burrata condita, qui e là qualche goccia di riduzione di bagna cauda, e accompagniamo con dei germogli freschi o un’insalatina croccante.

5- Se vogliamo condire con dell’ottimo olio EVO e una spruzzata di lime o limone, ma poco, si può fare.

carpaccio-gamberi-burrata-bagna-cauda

Abbinamento cibo vino

Un piatto fresco da grande chef, perfetto se abbinato ad un buon Riesling o uno Chardonnay.
di Cristina Perrone

Leggi altre ricette su: Blu aragosta

Lorenzo Vinci

Commenti
Articoli correlati
Leave a reply