Il centerbe: dalle montagne abruzzesi, il distillato artigianale dei freddi inverni

Il centerbe: dalle montagne abruzzesi, il distillato artigianale dei freddi inverni

3/5

Un liquore artigianale realizzato a partire da "cento" erbe aromatiche ed officinali raccolte a mano sulle montagne abruzzesi.

Che cos’è il centerbe e come si produce

Prodotto tradizionale abruzzese, il centerbe, conosciuto anche come “centerba” o “cianterba”, in riferimento alle cento erbe utilizzate nella preparazione, è un antico liquore dal gusto forte e secco preparato attraverso il procedimento della macerazione in alcol puro e di alta qualità di selezionate erbe aromatiche e officinali raccolte a mano sulle montagne d’Abruzzo, mixate con fiori e spezie.

Le ricette e le varietà

Diverse sono le ricette di questo digestivo che si ritrovano in giro per i paesini d’Italia, personalizzate nelle dosi e nei tempi d’infusione in base alla regione. Con il suo caratteristico colore verde smeraldo garanzia dell’utilizzo di sole sostanze naturali per la preparazione e con il suo sapore gradevolmente aromatico, il centerbe possiede una gradazione alcolica molto alta e può essere degustato da solo o come ingrediente per correggere caffè, latte e cioccolata.

liquore-centerbe-01

Il territorio di provenienza e la storia

Il centerbe possiede una paternità abruzzese, infatti è all’interno dell’Abbazia di San Clemente che nasce questo liquore, la cui ricetta segreta fu perfezionata a Tocco da Casauria dove arrivò nelle mani del farmacista Beniamino Toro che, alla fine del XVIII secolo, la rielaborò per curare i malati di peste. Da medicina a liquore artigianale diffuso in tutta Italia, il centerbe è ancora oggi prodotto con quella ricetta bicentenaria che prevede l’essicazione delle erbe lavate e poi la successiva infusione a freddo in alcol purissimo: è l’esatta dose delle varietà di erbe selezionate che garantisce al prodotto un sapore unico ed inconfondibile.

liquore-centerba-02

La ricetta del liquore centerbe abruzzese

 Ingredienti

  •  500 g di zucchero
  • 800ml di acqua
  • 1l di alcool puro a 95°
  • Erbe e spezie: salvia, menta, alloro, limone, mandarino, arancio, basilico, lavanda, maggiorana, ortica, malva, rosmarino, camomilla, cannella, tiglio, mezzo cucchiaino di the, mezza bustina di zafferano, 3 chiodi di garofano, 3 bacche di ginepro, 2 chicchi di caffè, 1 noce moscata, petali di rosa, anice stellato.

 

Procedimento

1- Riponete le erbe pulite, lavate ed asciutte in un recipiente capiente in vetro, aggiungete l’alcool, scuotete leggermente e lasciate macerare 40 giorni in un luogo fresco e buio, rimestando ogni tanto.

2- Dopo questo tempo, portate ad ebollizione l’acqua e aggiungete lo zucchero per preparare lo sciroppo: tenete sul fuoco in una pentola finché lo zucchero si sarà sciolto, poi fate raffreddare.

3- Eliminate le erbe dall’alcol filtrando il liquido attraverso un colino fino a quando l’infuso non sarà diventato trasparente e limpido.

4- Unire lo sciroppo di zucchero e mescolare bene, poi imbottigliate il liquore.

5- Lasciate riposare ancora un mese prima di servire il digestivo.

liquore-centerbe-04

[Photo Credits: ©saporidabruzzo; ©ricettedi; ©stayfood; ©ierioggincucina; ©aiafood]


Lorenzo Vinci

Commenti
Articoli correlati