Ciao Checca: slow street food a Roma

Ciao Checca: slow street food a Roma

3/5

La buona cucina di casa in formula smart a Roma.

di Camilla Rocca

Ciao Checca! Non è un insulto o un’esclamazione gioviale: la pasta alla checca è uno dei primissimi ricordi d’infanzia di Matteo Morichini, giornalista marchigiano e penna fervente per Huffington Post e per il blog della guida Michelin (che da quest’anno è passata all’online), appassionato di viaggi e di quattro ruote, ama tornare a casa per riassaporare i sapori di casa.

ciao-checca-roma-ristorante-01

Con questa filosofia ha aperto Ciao Checca nel centro di Roma, zona Campo Marzio, il salotto buono romano.

“Devo ringraziare mia madre, che mi ha fatto capire fin dall’inizio l’importanza del mangiare buono, sano, con grande rispetto per l’ambiente e per i cicli produttivi della natura: a casa nostra il km zero e la stagionalità sono stati sempre rispettati, senza esserne consapevoli e senza essere trendy”.

ciao-checca-roma-ristorante-02

Con queste basi è nata l’idea di aprire un piccolo ristoro, una vera casa, che serva pasti veloci ma sani, uno “slow take away” che di slow ha solo la ricerca della materia prima e dei presidi Slow Food: ricette di casa cucinate al momento, condimenti a crudo, piatti studiati per essere bilanciati tra fibre, carboidrati e proteine.

ciao-checca-roma-ristorante-04

Ciao Checca: il menù

Da qui nasce il signature dish di Ciao Checca: la pasta alla checca, pasta, pomodori a grappolo, mozzarella, sale, olio extravergine di oliva, basilico. Niente di più, niente di meno. Ingredienti selezionati da aziende agricole rispettose dell’ambiente e dei suoi naturali cicli produttivi, una cooperazione all’insegna del naturale.

“La salute è il bene più prezioso che abbiamo, affidarla a ingredienti di dubbia provenienza che consumiamo ogni giorno, per un pasto veloce e che non ci dà alcuna soddisfazione, è un vero e proprio reato” dice convinto Matteo Morichini.

ciao-checca-roma-ristorante-05

Carne dallo storico Angelo Feroci di Roma per il made in Italy, carne rigorosamente senza estrogeni e antibiotici dalla Danimarca, una selezione di 6 produttori Slow Food, pasta all’uovo gluten free, il pane di Risciogli, le ricette: tutte marchigiane di casa.

I piatti da ordinare possono essere standard, con refill (per un compiaciuto bis) o maxi, per una scelta abbondante ma consapevole, dal primo istante.

ciao-checca-roma-ristorante-06

Pasta alla checca e alla checca senza glutine troneggiano tra le prime scelte di un menu che si articola in golose scelte come la Pasta e ceci con colatura di alici di Cetara, cicerchia e cicoria (presidio Slow Food), la Zuppa di lenticchia di Racino (presidio Slow Food), deliziose Polpette al sugo, come solo mamma sa fare, una gustosa Insalata di pollo marinato o il Patty mele cheeseburgher (hamburger di manzo danese alla piastra con cipolle glassate al miele, emmental, pane in cassetta integrale grigliata). Anche i dolci rigorosamente fatti in casa: ricotta e cacao, crostata di visciole e la torta del giorno, che cambia sempre.

ciao-checca-roma-ristorante-07

Tutti i piatti prevedono delle varianti glutenfree. Ma da Ciao Checca ci si può fermare anche solo per un succo di mela (biologico), un centrifugato o un frullato.

ciao-checca-roma-ristorante-08

Progetti realizzati e idee per il futuro

Da questa filosofia ecco i contenitori in polpa di cellulosa, elettrodomestici a basso impatto ambientale e arredi di recupero, molto spesso da una vecchia casa in campagna, una panchina dal lungomare di Viareggio, i vecchi sgabelli della famosa fabbrica Siger, per terra le mattonelle Bisazza, gli stessi che fanno le piscine, in uno storico edificio del ‘600 protetto dalle Belle Arti.

ciao-checca-roma-ristorante-09

Il futuro?

“L’idea di Ciao Checca è nata quando per una decina d’anni ho vissuto a Londra e New York e avvertivo la mancanza di qualcosa di sano, casalingo, confortevole. Roma è il nostro banco di prova ma vedo Ciao Checca come un chioschetto a Central Park o a Hyde Park, in un corner a Saint Paul o a Ground Zero. Ciao Checca deve viaggiare, come me, nel frattempo abbiamo aperto a Valencia”.

ciao-checca-roma-ristorante-10

Ciao Checca: contatti

Ciao Checca

Piazza Firenze 25/26

9:30-22:30 orario continuato

Roma

Commenti
Articoli correlati