Come scegliere frutta e verdura

3/5

Come scegliere frutta e verdura

Come riconoscere la freschezza di frutta e verdura al supermercato o al mercato? Ecco 10 importanti consigli della nostra esperta tecnologa alimentare.

di Silvia Resta

Ve lo sarete sempre chiesti: come scegliere frutta e verdura? Le “truffe” sono sempre dietro l’angolo e, anche se all’interno della grande distribuzione organizzata (le gdo) i controlli si sono intensificati, la possibilità di incorrere in prodotti non freschissimi è, ahimè, ancora forte. La mamma dice: “non c’è un modo, si impara solo con l’esperienza”…e probabilmente ha ragione. Tuttavia esistono alcune indicazioni di base che chiunque può provare a seguire per scegliere al meglio la frutta e la verdura.

1- Preferire frutta e verdura di stagione

Al giorno d’oggi è possibile avere qualsiasi prodotto tutto l’anno, importandoli da Paesi diversi con clima più favorevole o con l’ausilio dell’agricoltura in serra. Tuttavia il sapore verrà certamente sacrificato, così come il contenuto vitaminico. Se non siete ferrati sulle stagionalità, basta una breve ricerca online.

2- La provenienza

Porre sempre molta attenzione alla provenienza del prodotto e prediligere prodotti italiani perchè quelli che provengono da Paesi stranieri, facendo un percorso più lungo, vengono spesso conservati in frigoriferi. Inoltre verranno raccolti in anticipo rispetto alla loro completa maturazione.

come-segliere-frutta-e-verdura-01

3- Il prezzo

Il prezzo non è sempre indice di qualità del prodotto: ci vuole diverso tempo prima che un prodotto venga coltivato e giunga a maturazione ed è giusto che gli agricoltori possano beneficiare economicamente del loro lavoro. La filiera ortofrutticola è tra quelle dove il produttore ha il minor margine di guadagno per i prezzi imposti dalla grande distribuzione e rivenditori.

4- Il colore

Un prodotto fresco ha il colore brillante ed ha le foglie turgide, tuttavia bisogna evitare  prodotti che presentano condensa, indice di sbalzo termico. Se si trova al supermercato un prodotto ortofrutticolo “bagnato” vuol dire che è stato appena tirato fuori dalle celle frigorifere.

come-segliere-frutta-e-verdura-04

5- Il “già lavato”, il “già tagliato”

Se possibile preferire verdure fresche a prodotti di quarta gamma, cioè i cosiddetti già pronti al consumo. Questi, confezionati solitamente in atmosfera modificata, hanno subito uno stress nel momento del taglio e, seppur ormai le consegne siano davvero rapide, se non è in programma di consumarle il prima possibile, preferire un bel cespo da tagliare sul momento. Se si desidera comunque acquistarle già pronte, è comunque consigliabile il risciacquo prima del consumo.

6- L’adesione ai GAS e produttori diretti

Se possibile aderire ai GAS (Gruppi di Acquisto Solidale) o acquistare da produttori diretti: i prodotti non saranno esteticamente perfetti, sulla buccia sarà possibile trovare tracce o imperfezioni, grandezze o calibri diversi, ma è così come avviene in natura! L’acquisto nella grande distribuzione ci abitua sempre più spesso a prodotti standardizzati, con lo stesso calibro, varietà, colore e sapore… diffidare della standardizzazione! Se Expo e e-commerce come Lorenzo Vinci ci hanno insegnato qualcosa, è proprio che tutte le cultivar vanno valorizzate!

come-segliere-frutta-e-verdura-03

7- Il Bio

Se possibile prediligere prodotti biologici, dove è minore l’utilizzo di antiparassitari, anticrittogamici e prodotti fitosanitari in generale, quindi anche loro residui negli ortofrutticoli;

8- I cinque colori della salute

Cercare il più possibile di consumare i cosiddetti cinque colori della salute: ogni colore apporta diverse vitamine e benefici e non in ultimo, appagano la vista.

come-segliere-frutta-e-verdura-02

9- Crudo è meglio

Cercate di consumare frutta e verdura crude: cuocete solo l’indispensabile per non perdere in cottura le loro proprietà benefiche.

10- Cinque porzioni al giorno

Cinque porzioni al giorno per una dieta sana: prediligete soprattuto la frutta negli spuntini per il suo apporto di fibra, zuccheri, nutrimento e  per una pausa di “sano” gusto!

Commenti
Articoli correlati