Come si fa il pane fatto in casa

Come si fa il pane fatto in casa
Come si fa il pane fatto in casa? Pochi ingredienti sani e una ricetta facile fotografata per ottenere un accompagnamento gustosissimo per ogni occasione!

[vc_row css=”.vc_custom_1447258381165{padding-top: 10px !important;padding-right: 10px !important;padding-bottom: 10px !important;padding-left: 10px !important;background-color: #ee7103 !important;}”][vc_column width=”1/3″][vc_column_text el_class=”ricetta”] Porzioni: Per una pagnotta[/vc_column_text][/vc_column][vc_column width=”1/3″][vc_column_text el_class=”ricetta”] Difficoltà: Facile[/vc_column_text][/vc_column][vc_column width=”1/3″][vc_column_text el_class=”ricetta”] Totale: 1 ora + riposo[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row css=”.vc_custom_1447258267998{padding-top: 10px !important;padding-right: 10px !important;padding-bottom: 10px !important;padding-left: 10px !important;background-color: #f2f2f2 !important;}”][vc_column width=”1/2″][vc_column_text]

INGREDIENTI:

  • 500 g di farina
  • 390ml di acqua tiepida (importante che non sia calda)
  • 1 cubetto di lievito
  • 2 cucchiaini di sale
  • un po’ di farina di grano duro per spolverare

[/vc_column_text][/vc_column][vc_column width=”1/2″][vc_single_image image=”24361″ img_size=”large”][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column][vc_column_text]Ok abbiamo un po’ barato, i tempi totali non sono brevissimi. La preparazione però è super facile e brevissima e alla fine la soddisfazione di veder uscire dal forno una vera pagnotta, mangiarla e scoprire che potrebbe benissimo essere di panetteria (o anche meglio) è immensa. Provare per credere!

Preparazione

1- Con l’aiuto di una forchetta, sciogliere il lievito in mezzo bicchiere di acqua tiepida (tolta dai 390ml di cui sopra).

2- In una ciotola grande mettere la farina, poi aggiungere l’acqua con il lievito sciolto e il resto dell’acqua.

pane-AGGIUNGERE-L'ACQUA

3- Mescolare con una forchetta. Aggiungere il sale e mescolare ancora per amalgamare (si può fare sia con la forchetta sia con le mani). L’impasto deve risultare molto appiccicoso.

pane-AMALGAMARE-ACQUA,-FARINA-E-SALE

4- La prima fase è completata. Coprire la ciotola con la pellicola trasparente e mettere nel forno spento.

pane-PRONTO-PER-LA-LIEVITAZIONE

5- Lasciar riposare (= lievitare) per almeno 14 ore (16 o 18 ancora meglio).

6- Passato questo tempo la superficie dell’impasto sarà coperta di bolle. La seconda fase è completata.

pane-DOPO-18-ORE-DI-LIEVITAZIONE7- Aggiungendo poca farina alla volta, lavorare leggermente l’impasto che non dovrà più essere appiccicoso.pane-LAVORATO-DOPO-LA-PRIMA-LIEVITAZIONE

8- Rimetterlo nella ciotola, coprire con la pellicola trasparente e lasciar riposare nel forno spento per 20 minuti. La terza fase Ë completata.

9- Appoggiare un panno di cotone pulito ben spolverizzato di farina di grano duro su una teglia da forno e metterci sopra l’impasto a forma più o meno di palla.

10- Spolverare la palla con farina di grano duro e coprire con un altro panno di cotone pulito.

pane-COPERTO-DAL-PANNO

11- Mettere in forno spento per 1h 45 min. La quarta fase è completata.

pane-IN-FORNO

3- Chiudere bene le finestre della cucina (non ci devono essere correnti d’aria). Estrarre  la teglia con l’impasto dal forno e mettere da parte al riparo delle correnti.

4- Mettere una casseruola con coperchio (io uso una in ghisa ma si può usare anche la ceramica o il pyrex) nel forno e accendere ventilato a 220 gradi.

5- Dopo 45-50 minuti estrarre la casseruola con grande attenzione (sarà rovente) e sistemarci dentro l’impasto.

La cottura del pane

Coprire con il coperchio e cuocere per 55 minuti circa. Sfornare e far raffreddare su una griglia.

pane-FINITA-LA-COTTURA

pane-LA-PAGNOTTA[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

Commenti
Articoli correlati