Come tagliare e pulire il mango

Come tagliare e pulire il mango

3/5

Vi siete mai chiesti come si taglia un mango? Ecco delle semplici istruzioni per capire come sbucciare questo frutto nutriente!

Il mango è uno di quei frutti che la gente evita di comprare, perchè spesso non si sa da dove iniziare per tagliarlo e pulirlo. Ecco per voi uno dei modi più semplici:

Mango con coltello

Il mango si può potenzialmente cucinare con qualsiasi cosa. Pollo, pesce, frittelle, frullati, sul gelato, con la macedonia di frutta, etc… sono a basso contenuto calorico e può essere consumato fresco oppure cotto.

Mango tagliato

La loro stagionalità va da maggio a settembre. Per verificarne la freschezza assicurtevi che abbia un profumo fragrante, fruttato e dovrebbe cedere leggermente alle pressioni del vostro pollice.

Se il mango non fosse ancora maturo al punto giusto, dopo averlo comprato per accelerare il processo di maturazione potete posizionarlo all’interno di un sacchetto di carta. Una volta maturo, conservatelo in frigorifero. Ricordate di consumarlo entro un giorno o al massimo due dopo averlo tagliato.

Per iniziare tagliate il mango con una lama seghettata. Utilizzate il coltello che utilizzate per tagliare il pane. La buccia è molto liscia pertanto è necessario utilizzare una lama seghettata.

Tagliate via le parti più grasse, chiamate anche “guancia”da entrambi i lati del mango. Vedi foto sotto.

Tagliare il mango

Ora “segnate” la “guancia” con un coltello. Ciò significa fare dei tagli poco profondi con un coltello da cucina sia in verticale che in orizzontale.

Incidere il mango

Una volta segnate le guancie, premere con entrambi i pollici il lato posteriore della “guancia”in modo che tutta la polpa fuoriesca. Volendo, potete servirli anche a tavola in questo modo oppure sempre con un coltello potete togliere a polpa.

Tagliare il mango

Ora prendete la parte centrale e tagliate la polpa esterna.

tagliare il mango

Sempre con l’aiuto di un coltello per ultimo, separate la buccia dalla polpa.

[Photo credit: startcooking.com]

Scopri come riconoscere le ostriche fresche!

Commenti
Articoli correlati