Crostini di carpaccio con crema di tartufo nero

Crostini di carpaccio con crema di tartufo nero
Antipasto sfizioso e finger food autunnale che unisce il sapore inconfondibile del carpaccio a quello intenso del tartufo nero.

[vc_row css=”.vc_custom_1447258381165{padding-top: 10px !important;padding-right: 10px !important;padding-bottom: 10px !important;padding-left: 10px !important;background-color: #ee7103 !important;}”][vc_column width=”1/3″][vc_column_text el_class=”ricetta”] Porzioni: 4[/vc_column_text][/vc_column][vc_column width=”1/3″][vc_column_text el_class=”ricetta”] Difficoltà: Media[/vc_column_text][/vc_column][vc_column width=”1/3″][vc_column_text el_class=”ricetta”] Totale: 30/45 minuti circa[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row css=”.vc_custom_1447258267998{padding-top: 10px !important;padding-right: 10px !important;padding-bottom: 10px !important;padding-left: 10px !important;background-color: #f2f2f2 !important;}”][vc_column width=”1/2″][vc_column_text]

INGREDIENTI:

  • 20 o 25 fette sottili di manzo per carpaccio
  • 3 o 4 fette di pane rustico
  • funghi champignon freschi tagliati sottili
  • un mazzetto di rucola
  • qualche scaglia di parmigiano

[/vc_column_text][vc_column_text]

Per la crema di tartufo nero estivo

  • 1 tartufo medio
  • una noce di burro
  • sale qb

[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column][vc_column_text]di Cristina Perrone

Gli ingredienti sono quelli classici del tradizionale carpaccio all’Albese ma impiattati con cura e trasformati in finger food. Un antipasto fresco e veloce, che può tranquillamente essere preparato con qualche ora di anticipo, adatto come antipasto classico o in un buffet.

Preparazione

1- Prepariamo la crema di tartufo: facciamo a lamelle il tartufo con l’apposita mandolina, e lo mettiamo in una padella dove già sta schiumando il burro a fiamma media.

2-Mescolando, facciamo insaporire il tutto e poi lo passiamo in un frullatore o minipimer.

3- Ne risulterà una crema profumatissima. Regoliamo di sale e teniamo da parte.

4- Abbrustoliamo il pane.

5- Mettiamo un testo o una griglia sul fuoco.

6- Quando è bella calda bruschettiamo le nostre fette di pane girando un paio di volte e stando attenti che non si bruci.

7- Prepariamo il condimento di rucola. 

8- Prendiamo la nostra rucola ben lavata e asciugata e con un coltello o una mezzaluna la tritiamo. Non è necessario passarla al minipimer o al cutter perché non vogliamo farne una crema o una specie di pesto, va bene tritata a mano grossolanamente. Mettiamola in una ciotolina e condiamola con ottimo olio EVO, sale e pepe, ed è pronta.

8- Prepariamo i crostini e serviamo.

9- Coppiamo il pane abbrustolito nella forma che più ci aggrada (io li ho fatti tondi).

10- Spalmiamo un velo di crema al tartufo, poi adagiamoci sopra 1 o 2 fettine di carpaccio, dipende quanto sono grandi.

11- Alcuni li ho terminati con funghi champignon crudi tagliati sottilissimi, altri con il condimento alla rucola e una scaglia di parmigiano.

12- Prima di mangiarli possiamo passarli con qualche goccia di olio EVO e del sale Maldon.

Crostini-carpaccio-tartufo-nero-01

Abbinamento vino

Si consigliano:

  • Sagrantino di Montefalco
  • Nebbiolo del Piemonte
  • Pomerol
  • Saint Emilion

 

Leggi altre ricette su:

http://bluaragosta.blogspot.it/2016/09/coppette-di-anguria-e-feta-alle-erbe.html


Lorenzo Vinci
[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

Commenti
Articoli correlati