Cultural Matera 2016: il rinascimento della cucina del Sud

Cultural Matera 2016: il rinascimento della cucina del Sud
Nella città eletta capitale culturale europea 2019 va in scena il 18 e 19 settembre il Cultural Matera 2016: il festival della cultura alimentare.

[vc_row][vc_column][vc_column_text]Di Camilla Rocca

Cultural, il festival della cultura alimentare nato a Parigi nel 2014 e giunto alla quarta edizione, trasloca a Matera, città eletta Capitale della cultura europea 2019. L’evento ideato e organizzato da Consortium Paris con l’obiettivo di promuovere la cultura alimentare italiana nel mondo, si terrà il 18 e il 19 settembre.

cultural-matera-2016-02

Nella due giorni di fine estate andrà in scena un TedX culinario in cui circa trenta chef, fra cui molti dei protagonisti del rinascimento della cucina meridionale, racconteranno se stessi presentando un piatto, di fronte a una platea di cuochi, pizzaioli, sommelier, panettieri, pasticceri, critici gastronomici e designer. Mentre tutt’intorno circa 30 produttori racconteranno a loro volta prodotti e storie, abbinando percorsi d’assaggio, masterclass e degustazioni aperte al pubblico.

cultural-matera-2016-05

Una comunità del cibo capace di svelare un Sud in movimento come mai prima d’ora, dove si moltiplicano le cucine d’autore e le iniziative legate all’artigianato di qualità.

Il festival andrà in scena nell’auditorium di Casa Cava, un complesso ipogeo di 900 metri quadrati interamente scavati nel tufo, che nel 2013 ha meritato il Premio internazionale Architetture in pietra. Fra gli chef protagonisti ci sono Gennaro Di Pace, Luca Abbruzzino, Angelo Sabatelli, Gianfranco Iervolino. Ci sarà anche il sommelier Vincenzo Donatiello (di origini lucane), scommessa vincente di Enrico Crippa, del ristorante tristellato Piazza Duomo ad Alba.

cultural-matera-2016-07

Spiega Mauro Bochicchio, presidente di Consortium Paris:

“Quando ho concepito l’idea di Cultural ho immaginato la casa, il luogo che avrebbe ospitato il festival proprio a Matera, per molte ragioni, storiche ma anche private. In Lucania ho trascorso buona parte della mia infanzia, ho visto questa terra trasformarsi senza tuttavia mutare pelle, conservando la memoria della fame mentre traguardava rotte insospettabili. Un luogo topico, icona di rinascita, da vergogna d’Italia come la definì Togliatti, a patrimonio dell’umanità”.

cultural-matera-2016-04

Per il programma completo di Cultural-Matera 2016, info, accrediti stampa e prenotazioni visitare il sito www.culturalfestival.eu

cultural-matera-2016-01

 

[Photo Credits: www.culturalfestival.eu]

[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

Commenti
Articoli correlati