Frittata di cavolfiore

Frittata di cavolfiore

3/5

Un secondo piatto salutare e gustoso e con un ingrediente di stagione ricco di tante proprietà.

Porzioni: 1

Difficoltà: Facile

Totale: 1 ora

INGREDIENTI:

  • 600 g di cavolfiore
  • 4 uova
  • 1/2 bicchiere di latte
  • Curcuma q.b.
  • Noce moscata q.b.
  • Sale q.b.
  • Parmigiano q.b.
  • Olio q.b.
  • 1/4 di cipolla

Preparazione

1- Per prima cosa laviamo i cavolfiori, tagliamolo a pezzetti non troppo piccoli e lasciamoli da parte.

2-Facciamo soffriggere la cipolla con poco olio e poi uniamo il cavolfiore, aggiungendo durante la cottura dei cucchiai di acqua bollente per aiutare la cottura.

3- Cuociamo i cavolfiori coprendoli per circa 25 minuti; dopo 10 minuti di cottura aggiungiamo 1 cucchiaino di curcuma e il pepe e continuiamo fino a che non saranno estremamente morbidi. Spegniamo e lasciamoli raffreddare completamente.

4- A questo punto sbattiamo le uova con il latte, il parmigiano e la noce moscata, aggiungiamo i cavolfiori e cuociamo la nostra frittata facendo attenzione al fatto che, a differenza delle frittate tradizionali, questa sarà molto più delicata da girare. 

frittata-cavolfiore-01

Cavolfiore: proprietà e valori nutritivi

Parliamo un po’ del cavolfiore ora, re indiscusso di questo piatto. Innanzitutto dovrebbe essere consumato almeno 2-3 volte a settimana per poterne riscontrare i primi effetti.

cavolfiore-frittata

Ha potere anti ossidante e una forte azione anti tumorale soprattutto nei confronti del colon. Le fibre in esso contenute aiutano a regolarizzare il transito intestinale, mentre la presenza di ferro e vitamina C sono un buon rimedio naturale contro l’anemia, in quanto aiutano il corpo ad assorbire ulteriore ferro dalla dieta. I diabetici possono mangiare il cavolfiore in quantità, considerato che su 100 grammi troviamo solo il 2,4% di zuccheri.

Tra le altre proprietà, capaci di migliorare le condizioni di salute, troviamo l’azione benefica esercitata sulla pressione arteriosa e sulla colite ulcerosa. Inoltre le sue caratteristiche antinfiammatorie sono così elevate da ridurre i sintomi del raffreddore: provate a fare una bella centrifuga di cavolfiore, mescolatene 3 cucchiai con miele e acqua e vedrete subito gli effetti.

La stessa acqua di cottura contiene elevate quantità di zolfo, quindi può essere utile per fare degli impacchi al viso contro l’acne o lenire infiammazioni a carico della cute.


Lorenzo Vinci

Commenti
Articoli correlati