Gambero rosso di Mazara del Vallo: il tesoro rosso corallo della Sicilia

Gambero rosso di Mazara del Vallo: il tesoro rosso corallo della Sicilia
Frutto di un'antica tecnica di pesca è oggi uno dei più ambiti ingredienti nelle cucine stellate di tutto il mondo.

[vc_row][vc_column][vc_column_text]I gamberi rossi di Mazara del Vallo (“o ammaru russo” in siciliano) sono una tipologia di gambero molto prelibata e pregiata tipica dell’omonima città del trapanese.

La quantità di questo crostaceo pescata in un anno infatti ammonta a circa 1.800 tonnellate.

Zona di produzione del gambero rosso

E’ un prodotto tipico di Mazara del Vallo, un piccolo borgo marinaro in provincia di Trapani conosciuto per il suo porto canale, l’unico della regione e uno dei più rilevanti e attivi di tutta Italia.  La cittadina è stata definita da storici ed intellettuali “il balcone del Mediterraneo” per la sua valenza culturale e naturalistica. Il suo territorio si estende da Capo Granitola a Capo Feto ed è attraversato dai fiumi Mazaro e Delia. Terra di frontiera fra i Greci e i Fenici, la città è cresciuta e si è articolata lungo il suo porto canale. La città è stata storicamente un importante centro commerciale nel periodo romano e per tre secoli è stata dominata dagli Arabi, fino all’avvento dei Normanni. Oltre ad essere conosciuta per essere stata denominata sede del Parlamento Siciliano nel 1907, la cittadina di mare è il luogo d’elezione per la pesca, lavorazione e vendita del famoso gambero rosso di Mazara del Vallo. Secondo fonte ANSA:

“Gli chef, che ormai sono i promotori delle eccellenze alimentari, affermano che il gambero di Mazara è il migliore in assoluto perché è pescato a 700 metri di profondità (quello bianco a 350) e preparato con grande professionalità dai pescatori di Mazara che lo surgelano a bordo senza utilizzare bisolfiti.”

gambero-rosso-02

Caratteristiche  del gambero rosso di Mazara del Vallo

La sua caratteristica principale è il rosso vermiglio acceso e brillante della sua corazza, inconfondibile e unico. Compatta, tenue, gustosa e delicata è invece la sua polpa, apprezzata e amata da tutti gli chef del mondo per la creazione di raffinati e squisiti piatti. Anche le uova, che si trovano nella testa del gambero nei mesi estivi, vengono utilizzate in cucina come “caviale di gambero”. Questo gambero è suddiviso in quattro categorie in base alla grandezza dello stesso:

  • gambero di prima scelta (>50 mm): la qualità più pregiata
  • gambero di seconda (41-49mm)
  • gambero di terza (<40mm)
  • gambero di quarta

 

gambero-rosso-04

Tecnica di pesca e conservazione del gambero rosso di Mazara del Vallo

Come detto, questa rinomata specie di gambero viene pescata alla profondità di circa 700 metri, in acque incontaminate quasi tutto l’anno, anche se nei mesi caldi le catture sono molto più consistenti.

La tecnica utilizzata è “la pesca a strascico” che consiste nel trainare attivamente una rete da pesca sul fondo fangoso e sabbioso del mare. I pescatori oggigiorno prediligono occuparsi della cattura di questo crostaceo nella riviera di ponente del Mediterraneo, tra Cipro e la Turchia, senza oltrepassare lo stretto di Gibilterra. I gamberi si trovano freschi o congelati a bordo. Il congelamento è un’ottima tecnica per la conservazione delle caratteristiche organolettiche e nutrizionali del prodotto, anche a distanza di tempo dalla pesca: non vi è alterazione della struttura e del gusto e l’alimento rimane decisamente sicuro.

gambero-rosso-06

Ricette e usi in cucina

I gamberi rossi di Mazara del Vallo possono essere degustati al vapore, scottati, marinati, ripieni, alla grigia, crudi in tartare o sushi. E’ sconsigliabile cuocerli tanto perché altrimenti la carne diventerebbe asciutta e gommosa perdendo così il gusto. Consigli di alcune ricette con questa prelibatezza: Paccheri di Gragnano, pesto di pistacchi e gamberi di Mazara del Vallolinguine con gambero rosso, spaghetti con pistacchi e gambero rosso di Mazara del Vallo, friselle con pesche e gamberi, gamberi rossi grigliati con miele d’arancia, busiate ai gamberi rossi e bottarga di tonno.

Si suggerisce comunque di non esagerare con i condimenti per assaporare meglio il sapore fresco e leggero di questo gustoso gambero di qualità.

Gambero rosso di Mazara del Vallo: calorie e valori nutrizionali

Contiene un apporto proteico consistente: ricco di fosforo, potassio, sodio e vitamine, specie la A e la D.

Ogni 100 g di gamberi rossi si contano:
Valore energetico: 106 kcal
Proteine: 20,14 g
Grassi: 1,72 g

Le nostre migliori ricette con i gamberi:

 

Lorenzo Vinci
[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

Commenti
Articoli correlati