Una forza della natura: il guaranà

3/5

Una forza della natura: il guaranà

Il guaranà, frutto coloratissimo originario del Brasile e del Venezuela, è un vero elisir di lunga vita. Scopriamolo, insieme alla ricetta del succo di pesca e guaranà!

Il Guaranà, è una pianta rampicante di origine amazzonica, più precisamente proveniente dal Venezuela e dal Brasile. Nella crescita spontanea può raggiungere anche i tredici metri d’altezza mentre quando viene coltivata non supera i tre metri, questo per facilitare la raccolta dei suoi frutti.

Guarana_01

Il succo di pesca con Guaranà: la ricetta

Vi suggerisco una rietta velocissima, molto fresca e saporita, ricca di vitamine per un’ottima pausa “energizzante”: il succo di pesca con Guaranà:

Ingredienti

  • 350 millilitri di Guaranà
  • 10 cubetti di ghiaccio
  • 4 pesche gialle mature
  • 2 cucchiai di zucchero di canna
  • 1 cucchiaio di succo di lime

Preparazione

1- Lavate le pesche, sbucciatele e tagliatele a pezzetti, mettetele in un frullatore ed aggiungete il Guaranà, il ghiaccio, lo zucchero ed il succo di lime.

2- Frullate fino ad ottenere un composto omogeneo ed abbastanza fluido.

3- Versate nei bicchiere la bevanda ottenuta e servite…tanta energia per tutti!

succo-di-pesca-e-guarana

La leggenda del guaranà

I frutti sono di colore rosso intenso con una parte interna bianca caratterizzata da un’enorme macchia nera. Le origini di questa bacca sono legate ad una splendida leggenda. Si tratta della storia di due giovani indigeni che, pur appartenendo a tribù diverse, finiscono per innamorarsi perdutamente. Per coronare il loro sogno d’amore, provano a fuggire ma si imbattono in un’anaconda che li stritola tra le sue spire. La dea della bellezza, invocata dagli appartenenti alle due tribù, si commuove al racconto della triste storia e dà vita ad una bellissima pianta: il Guaranà, che da allora regala agli uomini questi magnifici frutti che ricordano gli occhi neri della ragazza.

guarana

Proprietà e benefici del guaranà

Il seme viene estratto dal frutto maturo e trattato. Sia in Venezuela che in Brasile viene essiccato al sole, torrefatto, triturato e bagnato con acqua fino ad ottenere una pasta di colore rosso scuro che nella preparazione brasiliana viene essiccata dopo la fumigazione mentre nella preparazione venezuelana viene incorporata alla farina di manioca, lasciata fermentare e successivamente essiccata.

Questo frutto, una vera e propria “forza dalla natura”, è da sempre considerato un elisir di lunga vita, molto noto soprattutto per il suo effetto stimolante. Da qui il suo utilizzo negli integratori naturali e nelle bevande energetiche. Oltre a questo il guaranà è noto per le proprietà diuretiche, dimagranti, cardio-toniche, antiossidanti e disintossicanti dell’apparato intestinale.

Gli effetti energizzanti sono dati dalla guaranina: sostanza che agisce come la caffeina ma con un effetto più duraturo poiché viene rilasciata nell’organismo molto più lentamente.

I benefici del guaranà sono, quindi, molteplici ma il suo utilizzo potrebbe portare a qualche problematica dato che la guaranina agisce sul sistema nervoso e sulla pressione. E’ bene, quindi, fare attenzione e non esagerare con le dosi per evitare conseguenze sconvenienti.

Commenti
Articoli correlati