Erbe aromatiche: quando il sale è di troppo

Erbe aromatiche: quando il sale è di troppo

3/5

5 gr di sale al giorno entro il 2025. 10 Consigli per diminuirlo e la soluzione vincente delle erbe aromatiche.

di Maria Pasotti

Cloruro di sodio è il nome chimico del più comunemente noto “sale da cucina”. È presente in natura come salgemma o sale marino. È un esaltatore di sapidità dei cibi e uno dei conservanti più utilizzati nell’industria alimentare.

Il nostro consumo quotidiano (poco meno di 10 gr) eccede le dosi raccomandate dall’Organizzazione Mondiale della Sanità di 5 gr al giorno per individuo. Il sale aumenta la ritenzione idrica, i gonfiori e il rischio di malattie cardiovascolari.

Il vero problema non è quale tipo di sale scegliere. Sicuramente il sale marino integrale è consigliato perché ricco di sodio e mantiene tutti i suoi minerali naturali (magnesio, zinco, fosforo) che la raffinazione si porta via. Tra gli integrali ci sono qualità eccellenti come il sale Rosa dell’Himalaya, il Fior di Sale, il Maldon.

erbe-aromatiche-02

5 Consigli generali per diminuire il sale

  1. Evitare cibo dei fast food
  2. Al ristorante chiedere al cuoco di ridurre il sale nelle pietanze
  3. Evitare cibi pronti e il consumo di snack, biscotti, cracker
  4. Leggere bene le etichette dei prodotti alimentari come sottaceti, legumi, salse
  5. Preferire cibi surgelati o secchi e evitare quelli in scatola (eliminare sempre il liquido)

I 5 consigli di Good Food Good Mood

  1. Comprare cibo vero
  2. Torniamo a cucinare il nostro cibo in modo semplice
  3. Impariamo a conoscere e valorizzare la sapidità già presente in molti ingredienti
  4. ‘Saliamo’ sempre a fine cottura
  5. Educhiamo il nostro palato a un gusto meno salato, è questione di abitudine!

 

erbe-aromatiche-03

La soluzione vincente: le erbe aromatiche

#salute

Ci consentono di eliminare o almeno diminuire l’uso del sale in cucina. Hanno proprietà benefiche per la nostra salute: antibatteriche, antinfiammatorie e antiossidanti.

#gusto

Aggiungono sapore ai nostri piatti. Possiamo sbizzarrirci utilizzando le più conosciute come basilico, prezzemolo, salvia o rosmarino o scoprire nuovi sapori come lemongrass e coriandolo.

#novitàincucina

Il prezzemolo non solo in un sugo di pesce o in una salsa per lessi ma anche in un’insalata verde o di legumi tipo lenticchie.

Il basilico non solo con il sugo al pomodoro o per realizzare il pesto ma anche unito a tutte le verdure.

La menta non solo per decorare frutta e dessert ma anche in acque aromatizzate o insalate.

#specialtips

Aggiungere le erbe aromatiche sempre alla fine. In cottura perdono tutte le loro proprietà nutritive e lasciano uno sapore amarognolo.

di Maria Pasotti

 GOOD FOOD GOOD MOOD _ Un sano piacere italiano

[Photo Credits: ©www.altervista.com; ©www.donnamoderna.com; ©www.bolledinatura.com]

 


Lorenzo Vinci

Commenti
Articoli correlati