La ricetta del Mr. Smith: il nuovo cocktail del Park Hyatt

La ricetta del Mr. Smith: il nuovo cocktail del Park Hyatt
Whisky Glenlivet, Campari, Sherry...Un nuovo cocktail dal sapore deciso per un'estate da ricordare. Scopriamo la ricetta!

[vc_row][vc_column][vc_column_text]Il Park Hyatt è sempre uno di quei luoghi in cui entri e provi il reverenziale timore di non essere vestito in modo adeguato. Sarà la presenza importante del ristorante Vun, 1 stella Michelin proprio lì accanto o le 5 stelle dell’hotel che si rivelano in tutto il loro splendore nell’architettonico design di Ed Tulle. Contemporaneo, impeccabilmente elegante, raffinato e cosmopolita, eppure quando entri in contatto con l’ F&B Fabio Serafini, lo chef Andrea Apreda, il maître Nicola Ultimo o il sommelier Michele D’Emilio, ci si sente a casa, forse anche meglio, tra gli ampi divanetti, il soffitto prezioso e il cocktail bar a portata di mano.

Mr. Smith, un nome elegante, inglese ma al tempo stesso molto comune: questo voleva evocare  Alessandro Iacobucci Vitoni, mixologist del MioBar del Park Hyatt.

Park-Hyatt-mr-smith-01

Grazie alla base di whisky Glenlivet invecchiato 18 anni, Mr. Smith ha un gusto ricco e complesso, ma al contempo raffinato e bilanciato, regalando al palato una sensazione di assoluta intensità, con un retrogusto di arancio dolce.

Ricorda una persona riflessiva, sagace e intensa, di vivace compagnia per una donna esuberante o per un gentleman solitario, per una ragazza decisa come per un uomo di polso, un imprenditore.

Si parla non per niente delle Highlands, terra selvaggia adatta alla produzione di whisky, illegale già dagli inizi dell’Ottocento. Glenlivet è stata fondata da George Smith, che onora con il suo nome il cocktail. Destò scalpore quando nel 1822 re Giorgio V, chiese proprio un assaggio di Glenlivet,un whisky illegale. George pensò fosse il caso di acquisire per primo la licenza e uscire dall’illegalità, fino a che nel 1871 la distilleria è in grado di produrre ben 18.000 litri di whisky alla settimana.

Park-Hyatt-mr-smith-05

A quale spigolatura del cocktail e del suo liquore si è ispirato Alessandro Iacobucci Vitoni per Mr. Smith? Il modo migliore per scoprirlo è assaggiarlo.

La ricetta

  • 3 cl The Glenlivet 18y.o. whisky
  • 2 cl Campari
  • 1 cl Sherry fino
  • Soda
  • 2 cl Carpano antica formula
  • Twist di limone, una fetta d’arancia

Preparazione

La preparazione è molto semplice: basterà mettere il ghiaccio, versare tutti gli ingredienti e, per ultimo, aggiungere twist di limone e fetta d’arancia.

Cin cin!

[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

Commenti
Articoli correlati