La muffuletta: il pane palermitano noto in tutto il mondo

La muffuletta: il pane palermitano noto in tutto il mondo

5/5

Una tradizione antica radicata nella cultura siciliana e oggi famosa in tutto il mondo.

Cos’è la muffuletta

La muffoletta (o muffuletta, moffoletta, muffoletto, muffulietta) è una pagnotta prevalentemente tonda tipica siciliana, coperta in superficie da semi di sesamo. In certe zone è schiacciata con poca mollica, in altre è molto più alta, bella soffice con mollica alveolata.

La storia della muffuletta

E’ consumata originariamente in corrispondenza di festività specifiche e celebrazioni, ma oggi viene gustata anche in qualsiasi giorno dell’anno. L’usanza oggi è quella di preparare questo prodotto il 2 novembre per la commemorazione dei defunti e gustarlo farcito a colazione. Un tempo la tradizione era quella di recarsi al cimitero e condividere con i propri cari non più in vita, il momento del pranzo portando loro un cesto (“u cannistru”) ricco di prelibatezze come dono per la loro protezione.

Anche alla vigilia dell’Immacolata Concezione (il 6 dicembre) la muffoletta è consumata da tradizione.

muffoletta-02

La muffuletta: etimologia

Il suo nome particolare deriva dal dialetto siciliano e significa “pane molle e spugnoso”. Etimologicamente questo termine potrebbe avere anche origini francesi (“mou” in francese significa molle)

Consumazione della muffuletta

La consumazione e preparazione varia a seconda della zona e del paese. A Palermo la muffoletta è molto morbida, farcita con milza di bovino e mangiata in occasione della festa dei morti.

A Lercara Friddi, un comune in provincia di Palermo che sorge quasi ai piedi del Colle Madore la muffoletta viene assaporata alla vigilia della festa dell’Immacolata Concezione, riempita con ricotta, caciocavallo e sugna (strutto) sciolta.

Nella Valle del Belice essa viene consumata per San Martino con semola di grano duro e condita alla palermitana accompagnata con un buon calice di vino. In certe zone la si può trovare anche con i semi di finocchio all’interno dell’impasto e in altre ancora consumata con olio extra vergine d’oliva, sarde salate, origano, caciocavallo e pepe.

muffoletta-03

Muffuletta: curiosità

Questa pagnottella di origini siciliane ha acquistato notorietà anche in America quando nel 1906 Salvatore Lupo, un immigrato siciliano, sbarcò a New Orleans e aprì il Central Grocery dove cominciò a servire la sua versione di muffoletta.

Questo pane siciliano divenne l’ingrediente principale di numerosi sandwich americani.

Ricetta delle muffolette con le sarde

Ingredienti

  • 4 muffolette
  • filetti di sarde sott’olio
  • olio extra vergine d’oliva
  • sale
  • pepe

muffoletta-01

Preparazione

  1. Scaldare le muffolette nel forno.
  2. Tagliatele a metà e ponete le sarde a pezzetti all’interno
  3. Cospargete con l’olio, il sale e il pepe.
  4. Richiuderle e degustare ancora calde.

Calorie della muffuletta

440 Kcal muffoletta (senza condimento).

[Photo Credits: food.people.want; ioamolasicilia]
Lorenzo Vinci

Commenti
Articoli correlati