Una dolce colazione gluten free: i pancake

3/5

Una dolce colazione gluten free: i pancake

Un tipico dolce della tradizione americana, qui rivisitato per renderlo ancora più gustoso e gluten free.

di Monica Cazzaniga

Quante volte abbiamo visto nei film o letto in qualche libro il classico inizio di giornata di un americano a base di pancakes e sciroppo d’acero? Sicuramente tante, tantissime volte, ma con molta probabilità non abbiamo mai provato a cucinare questa tipica colazione americana nelle nostre cucine.

Qualche settimana fa per pura curiosità, ed avendo acquistato lo sciroppo d’acero da sostituire allo zucchero nei dolci, ho ben pensato di preparare la colazione americana per eccellenza. E volete sapere cosa ne è venuto fuori da questo esperimento? Che mi sono follemente innamorata dei pancakes, tanto che ormai è diventata la colazione tipo delle mie domeniche!

Prepararli non richiede particolari difficoltà, mangiarli è ancora più semplice ed innamorarsene è davvero inevitabile!

pancake-01

Cosa sono i pancake?

Ma partiamo dal principio: cosa sono i pancakes? Il pancake è il dolce della colazione per eccellenza targato stelle e strisce. Ma è veramente di origini americane? Pare di no, infatti sembra che i pancakes ai quali siamo abituati abbiano come antenati i poffertjes olandesi ed i pfannkuchen tedeschi, entrambe tipologie di frittelle dolci leggermente più piccole di diametro rispetto ai pancakes, che venivano consumate per colazione dai migranti olandesi e tedeschi approdati nel nuovo continente. Gli americani hanno quindi preso queste ricette e le hanno adattate a modo loro, aggiungendo lievito chimico e aumentandone le dimensioni, da qui si sono poi accaparrati la paternità di questo dolce, creando poi il classico connubio con lo sciroppo d’acero, dolcificante naturale ottenuto dal processo di ebollizione della linfa dell’omonima pianta.

I pancakes tradizionali prevedono l’impiego di farina, burro, latte, zucchero e uova ma ne esistono anche varianti salate realizzate senza l’impiego dello zucchero. Le farciture tra le quali scegliere sono molteplici: sciroppo d’acero, confetture, burro d’arachidi, miele, creme al cioccolato, panna, frutta fresca o secca, oppure nelle versioni salate si accompagnano alla perfezione con bacon, uova e burro fuso. Inoltre i pancakes possono essere anche realizzati con farine diverse: da quella di frumento a quella di riso, quella di castagne, grano saraceno o integrale, si possono inoltre aggiungere spezie nell’impasto, come ad esempio la cannella, oppure introdurre frutta secca tritata o farina derivante da mandorle o nocciole.

Ma come si preparano i pancakes senza glutine, lattosio e latte? Ecco un’idea che vi potrà tornare utile per le vostre colazioni a stelle e strisce!

 

Ingredienti (per 6 pancakes):

  • 50gr. di farina di riso
  • 25gr. di fecola di patate
  • 100ml. di latte di mandorla (oppure di nocciole, riso o soia)
  • 1 uovo
  • 15gr. di olio di riso
  • 10gr. di zucchero
  • 4gr. di lievito per dolci o bicarbonato
  • 1 pizzico di sale

 

Procedimento:

1- In una terrina misceliamo farina di riso, fecola di patate, zucchero, lievito e sale, versiamo a filo l’olio di riso ed il latte vegetale e mescoliamo in modo che la pastella ottenuta non contenga grumi.

2- A questo punto suddividete il tuorlo dall’albume ed incorporate il primo nella pastella precedentemente realizzata, mentre montate a neve il secondo.

3- Quando l’albume sarà correttamente montato incorporatelo con una spatola al resto dell’impasto, facendo attenzione a non smontarlo effettuando un movimento dal basso verso l’alto.

4- A questo punto l’impasto per i pancake sarà pronto: lasciatelo riposare 10 minuti dopodiché procedete alla cottura degli stessi.

5- Scaldate una padella per crepes antiaderente e versate un mescolo di pastella al centro della stessa; quando l’impasto inizierà a fare delle bollicine sulla superficie aiutatevi con una paletta e girate il pancake dall’altro lato.

6- Ci vorranno pochissimi minuti per realizzarli, quando la superficie sarà dorata da entrambi i lati significherà che il pancake è cotto; ci vorranno non più di 3 minuti per dolce.

Una volta pronti impilateli e serviteli dopodiché potrete farcirli a vostro piacimento e godervi una piacevole colazione.

pancake-02

di Monica Cazzaniga

visita il suo blog: Monica’s Kitchen

Lorenzo Vinci

Commenti
Articoli correlati