Peposo all’imprunetana dello chef Antonio Pidone

Peposo all’imprunetana dello chef Antonio Pidone
Una proposta dello chef Antonio Pidone per stupirvi con effetti speciali.

[vc_row][vc_column][vc_column_text]

Di Camilla Rocca & Monica Viani

La ricetta del peposo all’imprunetana

E dopo tanto girovagare alla scoperta di una Toscana meno nota, ma non per questo meno affascinante, noi torniamo al Golf Club UNA Poggio Dei Medici per farci raccontare dallo chef Antonio Pidone una ricetta da gustare con un buon bicchiere di vino. Ecco la sua proposta per riscaldare le fredde serate invernali:il Peposo all’imprunetana, piatto tipico toscano con una base di muscolo di manzo.

Peposo all’imprunetana

Di Antonio Pidone

Ingredienti

  • 500 g muscolo di manzo
  • 3 cipolle grosse
  • 2 rametti di rosmarino
  • 5 l vino rosso
  • 200 g pepe in grani
  • sale q.b
  • 100 g farina
  • 2 cucchiai di concentrato di pomodoro

Procedimento

1- Tagliare il muscolo di manzo a pezzi grossolani e  rosolarlo in padella a fuoco vivo per circa 10 minuti.

2- Tritare fine  la cipolla e rosolare in una casseruola per  10 minuti.

3- Unire la carne già rosolata con la cipolla, immettere il pepe in grani, il rosmarino e la farina.

4- Brasare x 10 minuti, bagnare con il vino rosso e unire il concentrato di pomodoro.

5- Coprire con un coperchio e far cuocere lentamente per circa 2 ore.

peposo-02

Nella verde vallata del Mugello, vicino al borgo medievale di Scarperia e San Piero, all’interno del Golf Club UNA Poggio Dei Medici, lo chef Antonio Pidone delizia i palati degli amanti del golf con piatti della tradizione italiana in versione gourmet. Nella bella stagione vi è la possibilità di pranzare ai bordi della piscina, potendo così ammirare un paesaggio suggestivo. A pranzo e a cena l’atmosfera è informale, casual, come si addice a un albergo frequentato soprattutto da chi ama il golf. Imperdibili tre visite nei dintorni: l’autodromo del Mugello, dove si svolgono gare di Moto GP e dove la Ferrari prova le sue macchine di Formula 1; il borgo medievale di Scarperia e San Piero, un avamposto di Firenze sulla Strada Bolognese e l’Outlet Village di Barberino, il regno degli amanti dello shopping.

peposo-01

Una Toscana alternativa

L’’autodromo del Mugello, Scarperia e San Piero e l’Outlet Village di Barberino

Chi scrive non è appassionata di motori, ma una cosa possiamo assicurarvela: l’autodromo del Mugello è magico! La spettacolarità del tracciato, l’atmosfera che si respira, rendono una visita al circuito imperdibile. Altra tappa irrinunciabile: Scarperia e San Piero. Circondata da mura e da torri, Scarperia propone un vero gioiello: il Palazzo dei Vicari, che ricorda Palazzo Vecchio di Firenze. Risalente al 300, presenta una facciata decorata con gli stemmi dei vicari ed è decorato all’interno da affreschi rinascimentali, tra cui una “Madonna con bambino e santi” della scuola del Ghirlandaio. Nella medesima piazza si può visitare l’Oratorio della Madonna di Piazza e la Propositura Santi Jacopo e Filippo, dove si trova un Crocefisso del Sansovino. Oggi Scarperia è conosciuta per la lavorazione dei ferri taglienti, ovvero dei coltelli. Dopo sport e cultura non può mancare lo shopping e dunque è d’obbligo una visita all’ Outlet Village di Barberino, una vera cittadella dello shopping con oltre 100 negozi tra boutique monomarca e store multimarca.

peposo-03

Di Camilla Rocca & Monica Viani


Lorenzo Vinci

[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

Commenti
Articoli correlati