Torcetti: piccoli cilindri di dolcezza

Torcetti: piccoli cilindri di dolcezza

3/5

Tipici del territorio piemontese e valdostano, i torcetti sono dolci speciali gustati tutto l'anno.

Detti anticamente “Torchietti”, i torcetti sono biscotti tipici piemontesi e valdostani. Sono caratterizzati da una forma a cilindro di pasta, fatta con farina, burro e zucchero, dalla crosta quasi caramellata, a forma di ciambella tonda o di goccia.

Torcetti: zona di produzione

Il loro luogo d’origine sembra essere Lanzo, in provincia di Torino. Oggi i Torcèt, in dialetto, sono diffusi in tutto il Piemonte e sono riconosciuti come Prodotto Agroalimentare Tradizionale del Piemonte.

Classici sono i Torcetti di Saint-Vincent, in Valle d’Aosta, e i Torcetti di Agliè, in provincia di Torino, detti “ducali”, che aggiungono all’impasto anche il lievito di birra.

Origine e storia dei torcetti

L’origine dei Torcetti è incerta. La prima testimonianza scritta della loro esistenza è quella del “Confetturiere Piemontese” (1790) in cui vengono chiamati “torchietti”. Anche Giovanni Vialardi, il famoso cuoco di casa Savoia, elenca tre ricette dei Torcetti nel suo libro “Trattato di Pasticcieria Moderna” (1854).

Sono probabilmente nati “per caso” negli antichi forni di campagna: nell’attesa che il forno fosse caldo per cuocere il pane venivano passati nel miele o nello zucchero e poi adagiati sulla bocca del forno. Rispetto al passato la ricetta dei torcetti è cambiata: sono diventati più piccoli ed è stato aggiunto il burro all’impasto.

torcetti-02

Tipologie di torcetti

I torcetti prodotti nel Canavese e nelle valli di Lanzo sono più sottili, la loro superficie è caramellata, la pasta più bianca e hanno un contenuto relativamente basso di burro. Invece, i Torcetti prodotti nel Biellese e nei pressi della Serra di Ivrea sono più spessi, con una pasta più scura e ricca di burro e hanno un colore esterno più chiaro.

Ricetta originale dei torcetti biellesi al burro

Ingredienti

  • 500 g di farina
  • 200 g di burro
  • 150 g di zucchero
  • 5 g di lievito di birra
  • 250 ml di acqua
  • Sale q.b.

Preparazione

  1. Mettere il lievito di birra in due cucchiai di acqua tiepida e lasciare sciogliere;
  2. Disporre la farina a fontana e aggiungere un pizzico di sale e due cucchiai di zucchero;
  3. Nel centro aggiungere il lievito e 250 ml di acqua;
  4. Impastare il tutto fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo;
  5. Fare lievitare per circa 1 ora;
  6. Lavorare il burro fino a renderlo morbido;
  7. Impastare il burro con il composto lievitato;
  8. Lavorare brevemente l’impasto e formare dei bastoncini del diametro di circa un centimetro e lunghi una decina di centimetri;
  9. Passare i bastoncini nello zucchero e accavallare le punte schiacciandole in modo da dare loro la forma a goccia;
  10. Disporre i torcetti su una teglia con carta da forno e infornare a 200° per circa un quarto d’ora.

 

torcetti-03

Varietà: i Torcetti al vino e Torcetti salati di pasta sfoglia

Oltre ai classici torcetti al burro, possiamo trovare i torcetti al vino, bianco o rosso, e i torcetti di pasta sfoglia salati.

I torcetti di pasta sfoglia salati sono idee sfiziose per antipasti o buffet. Questi stuzzichini salati si preparano utilizzando semplici ingredienti: un rotolo di pasta sfoglia e salumi e formaggi a piacere.

torcetti-05

Abbinamenti con i torcetti

I Torcetti vengono solitamente consumati a colazione inzuppati nel latte, tè o nel caffè oppure a merenda o a fine pasto.

È consuetudine accompagnarli con della crema, della panna montata o dello zabaione.

Inoltre, sono l’ideale per accompagnare una gustosa tazza di cioccolata calda o un calice di passito, come il passito di Caluso, o di spumante, come l’Asti.

[Photo Credits: ©mulin d’Barot; ©originalitaly]


Lorenzo Vinci

Commenti
Articoli correlati