Verduzzo Friulano DOC dei Colli Orientali del Friuli: eleganza e dolcezza

Verduzzo Friulano DOC dei Colli Orientali del Friuli: eleganza e dolcezza

5/5

Perfetto con la piccola pasticceria secca, è un vino elegante che esprime note suadenti di frutta candita, frutta secca e miele.

di Alessio Turazza, giornalista e sommelier

Verduzzo friulano DOC: storia e zona di produzione

La regione dei Colli Orientali del Friuli è una delle zone dell’Italia enologica più famose e vocate per la produzione di vini di qualità. Il territorio dei Colli Orientali si estende nell’area collinare in provincia di Udine, su una superficie complessiva di circa 2.000 ettari. Il clima è caratterizzato da una situazione particolarmente favorevole per la coltivazione della vite. Le Alpi Giulie proteggono i vigneti dai venti freddi del nord e le dolci brezze del vicino mare Adriatico, contribuiscono a mitigare il clima. I terreni sono molto pregiati, costituiti da suoli d’antica origine marina, con stratificazioni di marne e arenarie ricche di minerali e fossili. La vite è coltivata nei Colli Orientali fin da tempi antichissimi e costituisce una delle grandi ricchezze di questo meraviglioso territorio. Il vitigno autoctono verduzzo friulano rappresenta una delle eccellenze di questa terra, sia nella versione secca, che nella più famosa versione Passito, che regala uno dei vini da dessert più interessanti d’Italia.

verduzzo-01

Verduzzo friulano DOC: il vitigno e le caratteristiche

Il vitigno verduzzo friulano è un’uva a bacca bianca autoctona della zona della provincia di Udine. E’ una pianta che garantisce una produzione costante, con epoca di maturazione medio tardiva. I suoi grappoli sono di dimensioni piuttosto piccole, con buccia spessa di colere giallo con riflessi verdi, coperta da pruina. Esiste un‘altra varietà di verduzzo, meno pregiata, che però viene coltivata soprattutto nella marca trevigiana. Nell’area dei Colli Orientali, il verduzzo è vinificato sia secco, sia per produrre vini Passiti da dessert.

Nella versione vinificata in bianco, il verduzzo friulano presenta un colore giallo chiaro, con aromi floreali e fruttati. Al palato ha buon corpo, è armonioso, con freschezza equilibrata.

La versione Passito, invece, esprime note suadenti di frutta candita, frutta secca e miele, con un’acidità che rende il sorso piacevolmente fresco.

verduzzo-03

La Denominazione ed il Consorzio del Verduzzo friulano

Il vino Colli Orientali del Friuli Verduzzo Friulano DOC ha ottenuto il riconoscimento della Denominazione d’Origine Controllata nel 1970. La zona di produzione comprende i territori dei comuni di Attimis, Buttrio, la parte est di Cividale, Corno di Rosazzo, Faedis, Manzano, Nimis, Povoletto, Premariacco, Prepotto, S. Giovanni al Natisone, S. Pietro al Natisone, Tarcento, Torreano in provincia di Udine. Per la produzione del vino Colli Orientali del Friuli DOC, con menzione del vitigno verduzzo friulano, il disciplinare prevede un minimo di verduzzo friulano dell’85%, con un eventuale saldo di un massimo del 15% di altri vitigni a bacca bianca, autorizzati nella provincia di Udine. Il titolo alcolometrico minimo deve essere del 10% e per la versione Riserva il disciplinare richiede un periodo d’invecchiamento di almeno 2 anni.

Il Consorzio Colli Orientali del Friuli, si occupa della tutela e valorizzazione dei vini di una delle zone più vocate d’Italia e del magnifico territorio collinare della provincia di Udine.

Temperatura di servizio e abbinamenti del Verduzzo friulano

Il Colli Orientali del Friuli Verduzzo Friulano DOC si serve a una temperatura di 8/10 °C. E’ un bianco ideale per accompagnare antipasti e menù di pesce. La versione Passito si degusta a una temperatura di 12/14 °C, accompagnata con piccola pasticceria secca.

verduzzo-02

Lorenzo Vinci

Commenti
Articoli correlati