La zuppa di fagioli Sarconi IGP

La zuppa di fagioli Sarconi IGP

3/5

Una zuppa speciale realizzata con il Fagiolo di Sarconi IGP tutelato dal 1997.

Di Camilla Rocca & Monica Viani

La zuppa di fagioli Sarconi IGP: la ricetta

Ingredienti

Per 4 persone

  • 500 g Fagioli di sarconi IGP
  • 1 Cipolla
  • 1 Gambo di sedano
  • 300 g Pomodori
  • Sale
  • Pepe
  • Olio Extra Vergine di Oliva

Procedimento

1- Mettete a bagno i fagioli per almeno 12/14 ore, lessateli per circa 40 minuti.

2- Preparate in una casseruola un trito di cipolla e sedano.

3- Fatelo soffriggere e aggiungete i pomodori, il sale e il pepe.

4- Unite i fagioli e continuate la cottura per 15 minuti.

5- Servite il piatto con pane raffermo.

fagiolo-sarconi-igp-04

 

Il Convegno “Siamo quello che mangiamo”

Il convegno “Siamo quello che mangiamo!”, tenutosi a Milano presso l’auditorium “San Fedele” in via Hoepli, ha avuto un unico grande protagonista: il fagiolo di Sarconi IGP. L’iniziativa, organizzata da Fondazione Eni Enrico Mattei (Feem), Parco nazionale dell’Appennino Lucano Val d’Agri-Lagonegrese (Pnal), comune di Sarconi (Potenza) e Consorzio Fagiolo di Sarconi Igp, in collaborazione con l’associazione “La Tavola Italiana”, ha posto al centro del dibattito un tema: le virtù nutrizionali e terapeutiche di un prodotto tipico di un territorio ricco di cultura agroalimentare. Il fagiolo di Sarconi IGP cresce in un territorio che comprende undici comuni in provincia di Potenza e deve molte delle sue proprietà organolettiche al fatto di essere coltivato in terreni non calcarei. Tale caratteristica favorisce la formazione di una buccia molto sottile e la formazione di un gusto particolare tendente al dolce.

fagiolo-sarconi-igp-01

Mentre calano i consumi di carne, aumentano le vendite degli alimenti proteici alternativi. Di questa tendenza si avvantaggiano soprattutto i legumi, una volta considerati la carne dei poveri, ma oggi veri protagonisti di tante ricette gourmet. Nicla Di Maria, presidente del Consorzio di Tutela del Fagiolo IGP di Sarconi, ci conferma che

“A livello nazionale i fagioli di Sarconi IGP sono sempre più richiesti, tanto che negli ultimi anni hanno sostanzialmente raddoppiato i volumi  di vendita”.

Il Fagiolo di Sarconi IGP e le sue caratteristiche

Durante il convegno Giuliana Bianchi, docente di chimica analitica presso l’Università di Potenza, ha illustrato le proprietà ipoglicemizzanti e ipocolesterolemizzanti dei fagioli di Sarconi. Angelo Bencivenga, ricercatore della Feem, ha presentato i più significativi risultati di ricerca della Fondazione Eni Enrico Mattei relativi al turismo sostenibile in Basilicata.

“Recenti ricerche testimoniano la forte crescita di quel turismo capace di mixare cultura, territorio e gastronomia. Il 95% dei turisti che visitano regioni capaci di raccontare la propria storia comprano i prodotti locali. Forti di questi dati, la regione Basilicata sta intraprendendo la strada del turismo enogastronomico, avvalendoci degli esempi vincenti di altre regioni che hanno promosso in tutto il mondo il Made in Italy. L’obiettivo è quello di fare conoscere il territorio realizzando offerte di turismo esperienziale, capaci di creare nuovi posti di lavoro”.

fagiolo-sarconi-igp-02

Il presidente del Parco dell’Appennino Lucano, Domenico Totaro, ha infine ricordato come la fondazione da lui diretta

opera a sostegno di progetti di valorizzazione dei prodotti d’eccellenza del cosiddetto “Paniere del Parco”. Noi aderiamo e sosteniamo tutte quelle manifestazioni che servono a fare comprendere le eccellenze del nostro territorio. Il Fagiolo di Sarconi IGP non potrà mai essere un prodotto di massa, ma di certo può diventare un prodotto di nicchia interessante per chi ricerca un cibo capace di garantire il benessere”.

Sono tutti d’accordo: ben 21 ecotipi di fagiolo di Sarconi IGP hanno contribuito a fare conoscere il territorio della Val d’Agri.

fagiolo-sarconi-igp-03

Di Camilla Rocca & Monica Viani

 


Lorenzo Vinci

Commenti
Articoli correlati