Calamari ripieni: la video ricetta

La video ricetta di uno dei secondi piatti più leggeri e gustosi.

[vc_row css=”.vc_custom_1447258381165{padding-top: 10px !important;padding-right: 10px !important;padding-bottom: 10px !important;padding-left: 10px !important;background-color: #ee7103 !important;}”][vc_column width=”1/3″][vc_column_text el_class=”ricetta”] Porzioni: 4
Preparazione: 1 ora[/vc_column_text][/vc_column][vc_column width=”1/3″][vc_column_text el_class=”ricetta”] Difficoltà: Media
Cottura: 1 ora[/vc_column_text][/vc_column][vc_column width=”1/3″][vc_column_text el_class=”ricetta”] Totale: 2 ore
Tag: secondi piatti[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row css=”.vc_custom_1447258267998{padding-top: 10px !important;padding-right: 10px !important;padding-bottom: 10px !important;padding-left: 10px !important;background-color: #f2f2f2 !important;}”][vc_column width=”1/2″][vc_column_text]

INGREDIENTI:

  • 4 calamari
  • 4 fette di pene
  • 3 spicchi di aglio
  • 50 gr di olive nere
  • 30 gr di capperi sotto sale
  • 20 gr parmigiano grattugiato
  • 1 uovo
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • olio di oliva extravergine q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

[/vc_column_text][/vc_column][vc_column width=”1/2″][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column][vc_column_text]Il calamaro è un mollusco il cui nome deriva dal greco Kalamos (calamo), cioè il  pezzetto di canna usato come penna che in passato indicava il vasetto per l’inchiostro, per alludere alla sostanza nera che questo animale emette quando si sente in pericolo.

Metodo di pesca e caratteristiche:

Questi prelibati molluschi sono diffusi in tutta Italia e vengono pescati tutto l’anno, con reti a strascico e lenze.

Il calamaro si differenzia dal totano (termine usato in Liguria) perché ha una carne più morbida e ha un valore commerciale maggiore. In Toscana  le seppioline vengono chiamate pure “calamai” perché si assomigliano molto come aspetto e carne.

All’acquisto deve emanare un profumo marino, fresco e iodato.

Per poterlo gustare deve essere privato di bocca, occhi, osso e borsa dell’inchiostro.

Esistono varie grandezze di questo mollusco e in base alla dimensione esso è utilizzato in cucina in modo differente e per piatti diversi: quando è molto piccolo (calamaretto) si consuma intero e può essere fritto, lessato, in insalata e in umido. Se è di dimensioni maggiori (fino a circa venti cm) la sua miglior preparazione è ripieno.

Ricetta calamari ripieni:

I calamari ripieni morbidi e gustosi sono un secondo piatto davvero delizioso, composto da calamari freschi e genuini colmi di ottima farcia sana e nutriente di pangrattato, prezzemolo, sale e aglio.

Si possono cuocere sia in forno insieme a delle verdure come le patate che cotti al vapore per un sapore ancora più leggero.

Abbinati a pomodorini, farciti con pisellini e carote, accostati a melanzane sono sempre ottimi per il palato.

  1. Dopo aver lavato i calamari, eliminate la testa, tenendo da parte i tentacoli, e spellate la sacca eliminando le interiora.
  2. Bagnate la mollica di pane nell’acqua.
  3. Preparare un trito di aglio e prezzemolo, lavate i capperi eliminando l’eccesso di sale e e tritateli assieme alle olive.

 

ricetta_calamari_ripieni

  1. Dopo aver tagliato i tentacoli in pezzi molto piccoli fateli rosolare in padella con un poco di olio e uno spicchio d’aglio. Aggiungete un bicchierino di vino bianco e successivamente, appena il vino sarà evaporato, aggiungete la mollica di pane, il prezzemolo e l’aglio, il sale, il pepe, e il trito di capperi e olive.
  2. Quando sarà tutto ben amalgamato trasferitelo in una scodella e e aggiungete l’uovo e il parmigiano mescolando bene.
  3. A questo punto utilizzate il composto per farcire le sacche dei calamari, avendo cura di non riempirla al massimo perché nella cottura tenderanno a restringersi.

 

ricetta _calamari_2

  1. Chiudete poi l’apertura con degli stuzzicadenti.
  2. In una pirofila versate due cucchiai d’olio e sistematevi poi i calamari con uno spicchio d’aglio diviso in quattro.
  3. Aggiungete mezzo bicchiere di vino e fateli cuocere in forno per 40 minuti a 180° C bagnandoli col loro sughetto e a metà cottura bucherellate le sacche per impedire che possano rompersi. Al momento di servire condite con prezzemolo tritato.

 

ricetta_calamari_3

Territorio:

La ricetta dei calamari ripieni è principalmente attribuita alla Liguria, alla Campania, alla Puglia e alla Sicilia, ovviamente ogni regione ha la sua variante.

Calorie:

384 Kcal per porzione[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column][/vc_column][/vc_row]

Commenti
Articoli correlati