Macedonia di frutta: i colori dell’estate in un piatto dolce e sfizioso

Macedonia di frutta: i colori dell’estate in un piatto dolce e sfizioso

3/5

Colorata, allegra, fresca e invitante: la macedonia, il piatto dolce e leggero dell'estate.

La macedonia è una preparazione di frutta tagliata a pezzetti condita con succo di limone o arancia e zucchero.

Essa è un dolce di fine pasto servito in tutte le regioni italiane. In Sicilia viene spesso preparata la macedonia di agrumi, mentre in Campania nella macedonia classica viene aggiunto a volte anche il limoncello tipico della zona, per dare un tocco in più al piatto.

macedonia

I NOSTRI PRODOTTI

La Bottega gastronomica dei piccoli produttori italiani

  • Mix di Frutta Bio Disidratata Power

    Mix di Frutta Bio Disidra

    13,21 €

  • Fichi al Bergamotto

    Fichi al Bergamotto

    9,80 €

  • Fichi alla Liquirizia

    Fichi alla Liquirizia

    9,80 €

  • Nocciole Caramellate al Lampone

    Nocciole Caramellate al L

    4,99 €

  • Melette al triple sec

    Melette al triple sec

    13,92 €

  • Albicocche all'apricot

    Albicocche all'apricot

    13,92 €

  • Fichi alla vodka

    Fichi alla vodka

    13,92 €

  • Ciliegie allo cherry

    Ciliegie allo cherry

    13,92 €

  • Pesche Sciroppate con Menta

    Pesche Sciroppate con Men

    5,20 €

  • Castagne in acqua

    Castagne in acqua

    6,90 €

Etimologia della macedonia:

L’origine del nome non è chiara. Molti lo fanno risalire alla regione balcanica che è caratterizzata dalla coabitazione di popolazioni diverse (Greci, Bulgari, Macedoni, Albanesi, Serbi, Turchi).

Altri reputano che il nome tragga le sue origini dal francese Macédoine, “miscuglio di cose diverse”.

Vi è un’ulteriore versione derivata da un avvenimento accaduto ai tempi di Giustiniano e raccontato da Procopio di Cesarea. La schiava di Antonina, la moglie di Belisario, il famoso generale dell’esercito dell’imperatore fu fatta a pezzi per aver tradito la propria padrona.

macedonia3

Caratteristiche, segreti e differenza con l’insalata di frutta:

1. La Macedonia di frutta è sempre condita, l’insalata mai: essa consiste solo in pezzi di frutta tagliati e serviti nel piatto da portata, con eventualmente solo qualche goccia di limone.

2. La frutta di vario genere, che può essere cruda, cotta o disidratata, deve essere tagliata in piccoli pezzetti, mentre gli agrumi vanno privati della buccia e della pellicina bianca amarognola.

macedonia5

3. Se cruda, la frutta deve essere ben soda, matura e croccante. Nel caso per esempio delle mele, si consiglia di irrorarle nel limone per evitare che si scuriscano per l’ossidazione.

4. Si può scegliere qualsiasi tipo di frutto, dalle mele, pere, pesche, fragole, banane ai kiwi.

5. Anche i frutti tropicali sono spesso apprezzati nella macedonia: ananas, avocado, papaya, mango e melone.

macedonia tropicale

6. Per dare un tocco più croccante si può aggiungere frutta secca dalle mandorle, alle noci a nocciole, anacardi e pinoli.

L’Artusi propone una ricetta di frutta in pezzi, che chiama “col nome paesano di miscellanea di frutta in gelo, la quale sarà gradita specialmente negli infuocati mesi di luglio e agosto”.

Macedonia-con-noci

Ricetta della macedonia alla frutta con crema di limone:

Ingredienti:

  • 4 pesche
  • 4 pesche noci
  • 4 fette di ananas
  • 80 gr di zucchero
  • 500 gr di fragole
  • 1 limone
  • due tuorli
  • due dl di panna montata

 

Preparazione:

  1. Sbucciare la frutta e tagliarla a pezzetti.
  2. Mettere tutto in una ciotola con qualche cucchiaino di zucchero e lasciare raffreddare in frigorifero.

 

La crema:

  1. Montare due tuorli insieme allo zucchero, alla scorza grattugiata di unlimone e al suo succo.
  2. Cuocere la crema bagnomaria per circa 10 minuti per ottenere una crema vellutata e profumata.
  3. Montare la panna e aggiungerla alla crema fredda.
  4. Servire la macedonia in coppette con qualche cucchiaiata di crema al limone.

 

macedonia-con-crema-al-limone

Abbinamenti:

La macedonia oltre a essere servita con questa profumata crema al limone, può essere accompagnata da palline di gelato fresco o yogurt cremoso. Alcuni aggiungono anche qualche goccia di aceto balsamico (soprattutto in presenza di fragole). Essa è anche gustata assieme a fette di torta, dolcetti e biscotti.

[Photo credits: ©arnaldagourmet.com, ©mangiarebuono.it, ©giuseppe-capano.cucina-naturale.it, ©salepepe.it ]

Commenti
Articoli correlati