Pasta e fagioli: la Video Ricetta

Un piatto unico, sano e nutrizionalmente completo, che abbina i cereali e i legumi con gusto e leggerezza.

[vc_row css=”.vc_custom_1447258381165{padding-top: 10px !important;padding-right: 10px !important;padding-bottom: 10px !important;padding-left: 10px !important;background-color: #ee7103 !important;}”][vc_column width=”1/3″][vc_column_text el_class=”ricetta”] Porzioni: 4
Preparazione: 1 ora[/vc_column_text][/vc_column][vc_column width=”1/3″][vc_column_text el_class=”ricetta”] Difficoltà: Facile
Cottura: 1 ora[/vc_column_text][/vc_column][vc_column width=”1/3″][vc_column_text el_class=”ricetta”] Totale: 1 ora
Tag: primi piatti[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row css=”.vc_custom_1447258267998{padding-top: 10px !important;padding-right: 10px !important;padding-bottom: 10px !important;padding-left: 10px !important;background-color: #f2f2f2 !important;}”][vc_column width=”1/2″][vc_column_text]

Ingredienti:

  • 320 g di ditaloni rigati
  • 250 g di passata di pomodoro
  • 1 spicchio d’aglio
  • 30 g di cipolle
  • 30 g di sedano
  • 10 g di olio extravergine di oliva
  • Pepe nero q.b.
  • 80 g di lardo
  • 30 g di carote
  • 120 g di prosciutto crudo
  • 400 g di fagioli borlotti precotti
  • 0,5 l di brodo di carne
  • 3 rametti di rosmarino

[/vc_column_text][/vc_column][vc_column width=”1/2″][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column][vc_column_text]

Preparazione:

1.Tagliate il prosciutto crudo a fettine e da esse ricavatene delle piccole listarelle;

2.Ora passate alla preparazione del trito di sedano, carote e cipolla. Prendete sedano, carote e cipolla e ponetele in un mixer in modo da ottenere un tristo finissimo di tali verdure;

3.Quando avrete ottenuto il vostro trito di verdure, prendete una padella antiaderente piuttosto capiente. Versatevi un filo di olio e mettete a rosolare uno spicchio di aglio; Quando sarà ben rosolato toglietelo dalla padella e ponetevi a soffriggere il trito di sedano, carote e cipolla.

pasta e fagioli

4. Aggiungete un mestolo di brodo per fare appassire meglio il soffritto. Aggiungete al soffritto anche il lardo e, quando sarà sciolto, aggiungete anche il prosciutto e lasciate cuocere. Aggiungete un mestolo di brodo e mescolate affinché la cottura di lardo e prosciutto risulti uniforme.

5. A questo punto aggiungete la passata di pomodoro;

6. Aggiustate di sale e pepe. Quindi scolate i fagioli borlotti ed aggiungeteli agli altri ingredienti.

pasta e fagioli2

7. Mescolate bene per amalgamare tutti gli ingredienti e garantire una cottura uniforme;

8.In una pentola a parte fate bollire l’acqua e scottate la pasta per 8 minuti ed amalgamate bene il tutto. Scolate a questo punto la pasta ed aggiungetela al sugo ed amalgamante bene con l’aiuto di un cucchiaio;

9. Fate insaporire la pasta nel sugo. Aggiungete al vostro piatto del rosmarino finemente tritato.

pasta e fagioli 3

Calorie:

Una porzione di Pasta e fagioli contiene circa 450 Kcal.

Territorio:

La Pasta e fagioli è un piatto tipico della gastronomia italiana la cui paternità è contesa tra le diverse regioni della penisola, anche se Veneto e Toscana sono le due regioni che più delle altre hanno fatto della Pasta e fagioli un piatto tipico. È un piatto unico, sano e nutrizionalmente completo, che abbina i cereali e i legumi con gusto e leggerezza.

Storia e tradizione:

Anche se non è possibili affermare con certezza quale sia la patria “originale” della Pasta e fagioli, la sua ricetta nasce nelle locande dell’antica Roma come piatto economico e nutriente adatto a sfamare i numerosi clienti delle locande, anche se in realtà la varietà di fagioli utilizzata a quel tempo era diversa da quella oggi più diffusa. Col passare del tempo la Pasta e fagioli è diventata il piatto dei braccianti e dei contadini che non avevano a disposizione altro se non i prodotti del proprio orto. Nel Veneto era tradizione contadina preparare la Pasta e fagioli ad inizio autunno perché nello stesso periodo si ammazzava anche il maiale e si usava insaporire la pasta con le ossa e le cotiche.

I fagioli erano diffusi nell’area europea già anticamente: la prima ricetta che li ha come protagonisti è rintracciabile in un testo del I secolo d.C. I fagioli, inoltre, venivano considerati dai medici dell’antichità un alimento afrodisiaco.

Varianti della pasta e fagioli:

Pasta e fagioli alla napoletana, alla veneta e alla toscana:

Ogni regione ha le proprie varianti per la preparazione della Pasta e fagioli e quasi in ogni famiglia esiste almeno un trucco segreto per prepararla al meglio. Alcune ricette includono il lardo, la pancetta o il prosciutto, mentre altre sono esclusivamente a base vegetale. C’è chi la prepara con i fagioli cannellini, chi con i borlotti, chi la preferisce in bianco e chi con il pomodoro, chi con i fagioli in scatola e chi con i fagioli freschi.

Nella cucina napoletana una particolarità della Pasta e fagioli è che la pasta viene cotta direttamente insieme ai legumi, invece che essere cotta in acqua salata a parte. Molto popolare è anche l’uso delle cotiche o delle cozze nella Pasta e fagioli. Quest’ultima variante è molto diffusa nella città di Salerno.

La ricetta tradizionale veneta prevede di soffriggere le verdure con il lardo o con la pancetta, mentre la ricetta toscana include l’impiego della passata di pomodoro e del rosmarino.

 pasta-e-fagioli

[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

Commenti
Articoli correlati