Tarquinia Bianco Doc: un connubio di grande equilibrio espressivo

Tarquinia Bianco Doc: un connubio di grande equilibrio espressivo

3/5

Fresco e dall'equilibrio di sapori e aromi impeccabile.

Storia, zona di produzione e territorio:

I vini della denominazione Tarquinia Bianco DOC sono prodotti nella zona dell’alto Lazio, compresa tra la costa tirrenica e la città di Viterbo. Un’area che dal litorale dell’agro romano sale verso le colline dell’entroterra, che arrivano fino a un’altitudine di 500/600 metri sul livello del mare, con esposizioni ovest, sud-ovest. Il clima è tipicamente mediterraneo, con estati calde, ma sempre mitigate dalle brezze del mare. I terreni sono abbastanza vari.

Nella zona costiera sono di natura alluvionale, con presenza di sabbie e ciottoli, mentre nella zona più interna i suoli sono d’antica origine vulcanica, ricchi di sostanze minerali, con presenza di marne e componenti argillose. Tutte terre molto vocate per una viticoltura di qualità, già coltivate a vigneto ai tempi degli etruschi e in seguito dei romani. Una tradizione che è stata tramandata nei secoli fino ai giorni nostri.

Veduta di Tarquinia dal promontorio della Monterana

I NOSTRI PRODOTTI

La Bottega gastronomica dei piccoli produttori italiani

  • Salame al Montepulciano d'Abruzzo DOC 480g. ca

    Salame al Montepulciano d

    10,88 €

  • Polpo di Anzio in salamoia

    Polpo di Anzio in salamoi

    19,90 €

  • Parmigiano Reggiano  Dop 36 mesi 350g ca.

    Parmigiano Reggiano Dop

    12,50 €

  • Melanzane in olio evo

    Melanzane in olio evo

    5,06 €

  • Succo e Polpa di Pera 720ml

    Succo e Polpa di Pera 720

    3,95 €

  • Trofiette

    Trofiette

    3,96 €

  • Zafferano dell'Aquila - Confezione lusso

    Zafferano dell'Aquila - C

    34,63 €

  • Crescia Sfogliata di Urbino 450g (3 pz)

    Crescia Sfogliata di Urbi

    6,90 €

  • Carciofini alla brace

    Carciofini alla brace

    9,90 €

  • Composta di Lamponi in purezza

    Composta di Lamponi in pu

    6,90 €

  • Patè di Olive Taggiasche 180g

    Patè di Olive Taggiasche

    6,20 €

  • Polpa di Riccio di Mare 70g

    Polpa di Riccio di Mare 7

    12,90 €

  • Gin

    Gin

    38,00 €

  • Funghi porcini in olio extra vergine di oliva

    Funghi porcini in olio ex

    14,95 €

  • Pecorino Papavero 500g ca.

    Pecorino Papavero 500g ca

    14,90 €

Il vitigno, le caratteristiche:

Il Tarquinia Bianco Doc è prodotto con i vitigni a bacca bianca tradizionalmente più diffusi nel Lazio: trebbiano toscano, malvasia di Candia e malvasia del Lazio. Il trebbiano toscano fa parte della numerosa famiglia dei trebbiani, diffusa in tutti i territori del centro Italia. Nonostante il nome unico che li apparenta, tra le diverse varietà di trebbiano esistono notevoli differenze.

Il trebbiano toscano è un vitigno molto produttivo e vigoroso, che dona uve dal corredo aromatico piuttosto neutro, ma di buona acidità. La malvasia di Candia e la malvasia del Lazio appartengono a un’altra grande e antica famiglia di uve d’origine ellenica. Il nome deriva dal porto del Peloponneso Monemvasia, da dove partivano le navi che portavano il prezioso vino greco in tutti i principali scali del Mediterraneo. Le malvasie sono presenti in quasi tutti paesi del sud Europa, con varietà più o meno aromatiche, a bacca bianca e rossa.

trebbiano-toscano_NCG1

La malvasia di Candia presente in Lazio si differenzia da quella aromatica coltivata sui colli piacentini per un corredo di profumi più delicato e meno intenso. La malvasia del Lazio è detta anche malvasia puntinata, per via dei caratteristici puntini ambrati che presenta la buccia degli acini al momento di piena maturazione. E’ un clone di malvasia non aromatica che regala vini molto armoniosi. L’unione delle note morbide, floreali e fruttate delle malvasie con il profilo più fresco e acido del trebbiano crea un connubio di grande equilibrio espressivo.

La Denominazione:

I vini di Tarquinia sono stati riconosciuti con la Denominazione d’Origine Controllata nel 1996. La zona di produzione comprende i territori dei comuni di: Allumiere, Anguillara, Bracciano, Canale Monterano, Cerveteri, Civitavecchia, Ladispoli, Manziana, Santa Marinella, Tolfa, Trevignano Romano e in parte i territori amministrativi dei comuni di Campagnano Romano, Fiumicino, Formello e Roma, in provincia di Roma e i territori dei comuni di Barbarano Romano, Bassano Romano, Blera, Montalto di Castro, Oriolo Romano, Sutri, Tarquinia, Vejano, Villa San Giovanni in Tuscia e parte dei territori amministrativi dei comuni di Arlena di Castro, Capranica, Monteromano, Ronciglione, Tessennano e Tuscania in provincia di Viterbo.

arborea trebbiano

Per i vini bianchi la base ampelografica è fissata in un minimo del 50% di trebbiano toscano, un massimo del 35% di malvasia di Candia e/o malvasia del Lazio. Possono inoltre concorrere per un massimo del 30% anche altre uve bianche a bacca bianca, ad eccezione del pinot grigio, autorizzate nelle province di Roma e Viterbo. Il titolo alcolometrico minimo per i vini bianchi deve essere di 10,00%.

malvasia1

Temperatura di servizio e abbinamenti:

Il vino Tarquinia Bianco DOC si serve a una temperatura di 8/10 °C. A tavola trova i migliori abbinamenti con menù di pesce o con i piatti tipici della cucina del territorio come pasta alla gricia o alla carbonara.

Commenti
Articoli correlati